0 Shares 13 Views
00:00:00
17 Dec

Papilloma virus, il pap-test si fa a casa

dgmag - 23 maggio 2011
23 maggio 2011
13 Views

Anche se non se ne parla ancora molto, il papilloma virus è una infezione sessualmente trasmissibile tra le più frequenti nelle donne e si è a rischio contrazione con l’inizio dell’attività sessuale.

Il problema di questo virus è che puo’ portare, se non curato, a tumore della cervice nonostante non tutti gli Hpv siano a rischio di sviluppo di tumore: generano lesioni l’Hpv 16 e l’Hpv 18 almeno nel 70% dei casi.

Per scoprire se si è affetti da papilloma virus è necessario sottoporsi al pap-test grazie al quale scoprire se la cervice presenta anomalie di vario tipo ovvero Ascus, Lsil e Hsil che a loro volta, essendo le più gravi, si distinguono in Cin 2, Cin 3 e carcinoma in situ.

Nel caso in cui si trovino anomalie strane o pericolose si ricorre alla biopsia che consente di analizzare il materiale prelevato per definire l’entità della lesione e dunque i potenziali problemi.

Il pap-test va ripetuto ogni 3 anni se è negativo mentre in base all’eventuale lesione riscontrata è lo specialista a stabilire quando ripetere l’esame.

E’ attualmente in sperimentazione in Toscana, Lazio e Abruzzo un vero e proprio kit per sottoporsi al test direttamente a casa e che è molto simile ad una lavanda vaginale, consentendo di scoprire se si è affette da papilloma virus mediante la raccolta di liquido da fare analizzare.

Si sta anche studiando un modo per fare in modo che il testsi possa fare direttamente in farmacia e che i risultati possano essere analizzati direttamente in farmacia come accade per quello che riguarda il colon-retto.

Loading...

Vi consigliamo anche