0 Shares 8 Views
00:00:00
14 Dec

Pidocchi, i rimedi per scoprirli ed eliminarli

30 settembre 2010
8 Views

Con l’inizio delle scuole sempre più genitori, specie dei bambini all’asilo e alle elementari, si preoccupano che i loro figli siano contagiati dai pidocchi.

I pidocchi sono dei veri e propri insetti che, di colore simile ai capelli, depongono le uova sul cuoio capelluto e tendono a riprodursi in questo modo procurando fastidio e prurito.

Anche se in passato si pensava diversamente, i pidocchi non si sviluppano in condizioni di scarsa igiene ma in condizione di pulito eccessivo perchè attecchiscono in aree non grasse e secche.

Per contrastare i pidocchi la cosa più importante è lavare la cute con dell’aceto caldo che distrugge le uova e passare sulla testa un antiparassitario apposito da acquistare in farmacia a base di malathion, dermatoline o lindane.

E’ bene sapere che se un bambino viene contagiato dai pidocchi, a subire il trattamento dovrà essere tutta la sua famiglia perchè appunto i pidocchi sono contagiosi ed è bene che anche gli adulti si sterilizzino per evitare problemi.

Andrebbe inoltre previsto un lavaggio accurato dei tessuti con i quali il contagiato è entrato in contatto, prime su tutti le lenzuola seguite da asciugamani, indumenti personali, pettini, spazzole e fermacapelli.

Un trattamento completo contro i pidocchi dura in media 10 giorni trascorsi i quali è necessario provvedere ad un riesame del cuoio per stabilire se il bambino ha ancora lendini o pidocchi sulla testa.

Loading...

Vi consigliamo anche