0 Shares 9 Views
00:00:00
11 Dec

Sclerosi multipla e CCSVI, l’Aism risponde a Zamboni

15 ottobre 2010
9 Views

Se a far discutere in queste settimane è la cura del professor Zamboni relativamente alla sclerosi multipla e ai suoi legami con la CCSVI, parlano invece chiaro i dati resi noti dall’Associazione Italiana Sclerosi Multipla .

Secondo l’Aism, infatti, in Italia sono 60.000 i malati di sclerosi multipla e il 50% di loro è composto da pazienti di età compresa tra i 20 e i 30 anni.

Per questo motivo proprio l’Associazione promuove l’iniziativa Giovani oltre la Sm che prevede una raccolta di fondi a sostegno della ricerca e per permettere ai più giovani di vivere in maniera consapevole ma tranquilla la malattia.

Se si vuole contribuire alla causa si può donare 1 euro alla ricerca tramite un sms solidale da inviare al 45593 da cellulari Tim, Vodafone, Wind, 3 e Coopvoce oppure chiamando da telefono fisso Telecom Italia e contribuire con 2 euro.

L’Aism ha fatto sapere che per quanto riguarda il metodo Zamboni si stanno compiendo i passi necessari per verificare la validità della teoria nei tempi più brevi possibili grazie ad un finanziamento pari a 900.000 euro per uno studio che coinvolgerà 30 Centri e più di 1000 persone allo scopo di valutare la prevalenza della CCSVI e di altre malformazioni dell’emodinamica venosa nelle varie forme di sclerosi multipla e in altre patologie del sistema nervoso.

Vi consigliamo anche