0 Shares 13 Views
00:00:00
17 Dec

Stamina: Vannoni consegna i protocolli all’Istituto superiore di sanità

LaRedazione - 2 agosto 2013
LaRedazione
2 agosto 2013
13 Views

Nella giornata di oggi è stato messo un punto fermo per quanto riguarda la cura con il metodo Stamina. Davide Vannoni, direttore di Stamina Foundation ha consegnato all’Istituto superiore di sanità i protocolli concernenti il metodo da lui sviluppato per la crescita delle cellule staminali. La consegna è avvenuta al termine di una serie di ritardi, polemiche, accuse reciproche ed ultimatum, che sembrava non avere fine. Nei protocolli consegnati da parte di Vannoni si trovano anche i dati relativi all’efficacia della terapia basata sulla miscela di staminali creata dalla Stamina Foundation, che secondo quanto dichiara lo stesso professore riesce a curare con successo alcune malattie degenerative per mezzo di infusioni dirette nel sangue di cellule staminali.

Ora i protocolli saranno esaminati e si potranno avere le opinioni dei medici dell’Istituto superiore di Sanità e dell’intera comunità scientifica, da sempre molto attenta a questi metodi di cura. Nello stesso momento, dopo l’Abruzzo, anche un’altra regione italiana, la Sicilia, consente l’utilizzo del metodo Stamina, senza che sia necessario ricorrere ai tribunali, come è successo nel caso ormai noto della piccola Sofia. L’annuncio è stato dato dal movimento ” Vite sospese ” che ha comunicato che le autorità della regione Sicilia hanno approvato una risoluzione nella quale si individuano due ospedali dove si potranno curare i malati gravi con il metodo Stamina, definendo questa risoluzione una svolta epocale.

Riguardo al suo metodo di cura lo stesso Vannoni ha precisato che molto presto sarà pubblicato uno studio relativo al metodo Stamina, che apparirà sulle pagine di una prestigiosa rivista scientifica internazionale nel mese di settembre od in ottobre, in modo da rispondere anche alle pesanti accuse che gli sono state rivolte dalla rivista americana Nature. Le accuse di Nature sono basate sulla mancanza di basi scientifiche del metodo Stamina, ma secondo Davide Vannoni dietro a queste reiterate accuse ci sono sollecitazioni in merito giunte da ambienti italiani contrari alla sperimentazione del metodo. I 5 editoriali contro una piccola Onlus Italiana, che ha solo 4 dipendenti appaiono al direttore di Stamina Foundation una cosa molto strana, ed avendovi trovato delle falsità, si è riservato la possibilità di sporgere querela. La storia riguardante Vannoni ed il trapianto di cellule staminali nasce nel 2004, poi nel 2009 viene fondata la Stamina Foundation che si trova da subito al centro di grane giudiziarie e di accuse da parte della comunità scientifica. Ora, dopo ulteriori polemiche il punto fermo messo con la consegna dei protocolli da parte di Vannoni.

Loading...

Vi consigliamo anche