0 Shares 13 Views
00:00:00
14 Dec

Tisanoreica, costi alti e ci si affida alla Mincidelice

21 novembre 2011
13 Views

Della dieta tisanoreica abbiamo parlato più volte prima spiegando in cosa consiste e poi elencandone pregi e difetti ma continua ad essere molto richiesta tra chi vuole perdere peso e così torniamo sull’argomento per affrontare il tema dei costi che scoraggia molte persone a seguire questa dieta soprattutto per paura di ritrovarsi, a fine del regime alimentare con il peso di prima e il portafoglio più leggero.

La tisanoreica, lo ricordiamo, dura minimo 21 giorni e massimo 40 e dopo la fase intensiva nella quale vengono eliminati tutti i carboidrati si passa alla fase della stabilizzazione che consiste nella reintroduzione dei carboidrati e nella diminuzione dei cibi tisanoreici.

Il costo della tisanoreica parte da 300 euro per il programma che dura 21 giorni mentre se si segue il programma di 40 giorni, che deve essere supportato da apposite analisi del sangue, si arrivano a spendere almeno 600 euro.

Il motivo è legato all’acquisto dei PAT, le pietanze tisanoreiche (Porzione Alimentare Tisanoreica in gergo tecnico), che sono variazioni ai cibi normali ai quali vengono aggiunte delle erbe officinali che aiutano l’organismo a non sentire la mancanza dei carboidrati in quanto contengono proteine e sostanze piene di amminoacidi essenziali utili ad evitare il tracollo muscolare.

Alcuni sostituiscono i PAT della Tisanoreica con gli equivalenti della Mincidelice che vengono venduti anche in buste singole al costo di meno di 2 euro l’una ma ovviamente il fai da te in questi casi è sconsigliato e non è detto che possa portare dei peggioramenti; sarebbe dunque bene decidere se seguire la Tisanoreica o la Mincidelice e in base a questo programmare la spesa e il tempo da impiegare per raggiungere il risultato desiderato.

Vi consigliamo anche