0 Shares 11 Views
00:00:00
16 Dec

Tumore al seno in gravidanza, come trattarlo

dgmag - 9 giugno 2010
9 giugno 2010
11 Views

Terrificanti i dati resi noti dal Centro di ricerche in Senologia dell’Università dell’Insubria secondo cui una futura mamma ogni 3000, in Italia, durante la gravidanza scopre di aver contratto un tumore al seno.

Il 15% dei tumori al seno diagnosticati in donne al di sotto dei 35 anni si verifica infatti proprio durante la gestazione e i casi di diagnosi di tumore alla mammella durante la gravidanza sono in aumento.

Il tumore al seno è la prima causa di mortalità per tumore nel sesso femminile e il numero dei decessi per questa patologia si attesta tra 12.000 a 13.000 ogni anno.

Nella maggior parte dei casi la diagnosi arriva in ritardo tra 1.5 e 6 mesi perché da un lato non è facile l’esame obiettivo del seno, dovuto all’ingrossamento della ghiandola mammaria legato allo stato di gravidanza, e dall’altro lato perché nella gestante esistono delle remore a effettuare accertamenti diagnostici per paura di causare danni al nascituro.

La diagnosi di sospetto tumore al seno in gravidanza si esegue allo stesso modo della diagnosi per le donne non in dolce attesa: di fronte a un nodulo sospetto è indicata un’ecografia mammaria e un esame cito-istologico, e solo in caso di conferma va effettuata una mammografia che va eseguita con idonea schermatura dell’addome.

Le terapie per il trattamento del tumore al seno cambiano però in base al periodo gestazionale: il trattamento chirurgico non presenta controindicazioni per tutta la durata della gravidanza ed è lo stesso di quello consigliato per le donne non incinte mentre la chemioterapia nei primi tre mesi di gravidanza è da evitare perchè l’embrione è maggior rischio di subire gli effetti tossici dei farmaci.

Va evitata la radioterapia per i possibili danni a cui il feto andrebbe incontro, e anche per quanto riguarda la terapia ormonale è corretto rimandarne l’uso al termine della gravidanza.

Per quanto riguarda le donne che hanno subito un trattamento terapeutico a causa di un tumore al seno, l’unico accorgimento è di attendere un paio di anni dalla fine delle cure prima di programmare una maternità.

Loading...

Vi consigliamo anche