0 Shares 15 Views
00:00:00
13 Dec

Courtney Love a processo per ‘diffamazione via Twitter’

LaRedazione
14 gennaio 2014
15 Views
courtney-love a processo per diffamazione via twitter

Courtney Love a processo per ‘diffamazione via Twitter‘: una nuova disavventura per la rockstar leader del gruppo delle ‘Hole’, nonché ex moglie del defunto mito del grunge Kurt Cobain.

Courtney Love è finita spesso al centro dell’attenzione delle cronache e del gossip per alcune intemperanze e comportamenti poco ortodossi. Stavolta però la bionda cantante potrebbe aver messo a segno una sorta di record: non era mai capitato infatti che a mettere nei guai una celebrità, fino a trascinarla in tribunale, fossero stati i ‘tweet’ rilasciati sull’ormai celebre piattaforma di microblogging.

L’altra protagonista del contenzioso è l’avvocato Rhonda Holmes, accusata da Courtney Love di aver in pratica truffato la figlia della cantante, Frances Bean Cobain. La controversia era relativa al patrimonio che la ragazza avrebbe dovuto ereditare: parte delle risorse le sarebbero infatti state sottratte in maniera truffaldina, almeno secondo il parere di Courtney Love, e la responsabile di tutto sarebbe stata proprio l’avvocato Rhonda Holmes.

Nel tweet di Courtney Love, risalente peraltro ormai a circa tre anni fa, si leggeva esplicitamente che la Holmes aveva incassato una tangente, per permettere che il processo non garantisse a Frances Bean la giusta fetta di patrimonio da ereditare. Un’accusa molto grave, anche perché fatta in un’arena di fatto pubblica come Twitter: Rhonda Holmes non ha perso tempo trascinando a sua volta in tribunale la cantante, che ha sempre seguito in merito una linea difensiva molto semplice.

Courtney Love si è infatti appellata al fatto che il tweet incriminato (che testualmente diceva “Ci sono rimasta quando Rhonda J. Holmes, avvocato di San Diego ha accettato delle bustarelle”) fosse in realtà un messaggio privato che a sua volta sarebbe stato rivolto ad un’altra persona che stava seguendo il processo, e che invece per errore era stato inoltrato ai migliaia di followers della cantante. Errore non da poco, certo, ma che escluderebbe l’ipotesi di dolo contestata dall’avvocato Rhonda Holmes, che accusa comunque Courtney Love per la sconsideratezza del suo comportamento, e per il fatto che il tweet abbia gravemente danneggiato la sua reputazione professionale.

Le ultime battute della controversia legale dovrebbero consumarsi nel mese di marzo, vedremo come Courtney Love uscirà dal processo per ‘diffamazione via Twitter’, un caso finora senza precedenti per le celebrità appassionate di social network.

 

Vi consigliamo anche