0 Shares 9 Views
00:00:00
11 Dec

Ecco Mycrophone, social network dedicato alla musica

Michela Fiori
17 marzo 2014
9 Views
mycrophone social network

Il mondo dei social network ha un nuovo protagonista: Mycrophone,  un progetto interamente dedicato alla musica. Nato dall’idea di due italianissimi: Maurizio Filardo , chitarrista e produttore di Daniele Silvestri e Alessandro Dell’Aquila giovane creativo appassionato di musica, Mycrophone è un social network aperto ai fan e agli artisti che vogliono farsi conoscere e ascoltare sotto una veste insolita: più originale.

L’obiettivo è proporre momenti di pura musica staccati da situazioni convenzionali e istituzionali. Non aspettatevi di vedere spezzoni di concerti ripresi da un palco, ma cercate i vostri artisti preferiti alle prese con performance live insolite. Potrà capitarvi dunque di ascoltare (e vedere) un pezzo cantato su un vagone metro, all’interno di una macchina, o di ammirare una jam session improvvisata nel salotto di casa. Mycrophone punta a offrire un punto di vista insolito sul panorama musicale italiano e internazionale.

L’iscrizione è gratuita sia per i fan che per gli artisti. I musicisti possono caricare i propri video in totale libertà: un calendario presente all’interno della piattaforma segnalerà il giorno e l’ora in cui la performance verrà proposta agli utenti iscritti. Ogni artista dunque avrà la possibilità di segnalare per tempo la messa in onda del proprio video ad amici e conoscenti. Come ogni social che si rispetti per ogni video proposto c’è la possibilità di commentare, fare “like” e condividere il contenuto sulla propria pagina.

La struttura e il funzionamento di Mycrophone si basano su tre sezioni principali, Calendario utile per consultare gli eventi in programma, Archivio per visualizzare in demand i video caricati dai musicisti e le Classifiche dove consultare gli artisti iscritti, i generi musicali, i fan e i like ricevuti da ciascun video.

Anche se il progetto è appena partito (è online dal 14 marzo) Mycrophone già vanta la presenza di artisti del calibro di Max Gazzè,  Daniele Silvestri, Simone Cristicchi e i Perturbazione.

 

 

Vi consigliamo anche