0 Shares 8 Views
00:00:00
14 Dec

‘Sto morendo’, il tweet di Olesya da Kiev commuove il mondo

LaRedazione
21 febbraio 2014
8 Views
Sto morendo', il tweet di Olesya da Kiev commuove il mondo

Olesya Zhukovskaya: un nome che è destinato ad entrare nella storia dell’Ucraina, paese che sta vivendo quella che da tutti i commentatori è ormai definita come una guerra civile non dichiarata tra chi manifesta con il sogno di entrare nell’Unione Europea per potersi affrancare dal rischio di un ritorno sotto l’egemonia della Russia e il governo filo-russo di Yanukovich.

La ragazza, una ventunenne che insieme a tanti altri giovani protesta da mesi contro le autorità ucraine è destinata a diventare il simbolo delle rivoluzioni ai tempi dei “social network”.

“Sto morendo“: questo il “tweet” che la giovanissima, che prestava il proprio aiuto ai manifestanti feriti come infermiera, ha postato pochi attimi dopo essere stata colpita al collo da un proiettile.

Sta facendo il giro del mondo l’immagine di questa ragazza che con la sua divisa da infermiera che si ricopre di sangue continua a camminare, cercando di tamponare il sangue che esce dalla ferita con una mano, e stringendo il cellulare nell’altra: quelli sono stati quasi sicuramente gli istanti in cui la giovane ha postato quel tremendo “tweet” che ci ha scaraventato dritti nella tragedia che si sta consumando alle porte dell’Ue.

Il “tweet” della giovane è stato rilanciato da centinaia di utenti sui social network e molti lo hanno selezionato come “preferito”. Inizialmente si è anche pensato che fosse tutta una bufala, ma poi è arrivata la conferma che la ragazza era stata effettivamente ferita ed era in condizioni gravissime e alcuni portavoce di “Euromaidan”, il movimento che è alla testa della protesta nella capitale, hanno ufficializzato il suo decesso.

Diversi attivisti hanno pubblicato su Facebook e Twitter una foto che ritrae la giovane mentre sorride sulla piazza che ormai tutto il mondo ha, purtroppo, imparato a conoscere.

Tuttavia alcuni messaggi, sempre postati su Twitter, dove alcuni utenti sostengono che Olesya si è salvata, seminano alcuni dubbi sulla conclusione di questa vicenda: infatti in alcuni post si legge che la ragazza si trova in un ospedale “attaccata ad un respiratore, ma viva”. Altri sostengono che è stata portata in sala operatoria e che le probabilità che riesca a sopravvivere sono alte, tanto è vero che qualcuno ha addirittura scritto che “l’operazione è riuscita”.

Per ora, l’unico dato sul quale non vi sono dubbi è che la ragazza è stata ferita in modo molto serio e che sul suo account Twitter, da quando ha postato quel tremendo “Sto morendo” che l’ha già fatta entrare nella storia di questa rivolta, non è più stato inserito nessun “tweet”.

Vi consigliamo anche