0 Shares 13 Views
00:00:00
15 Dec

No Tav, bufera su Facebook per neonata al corteo

LaRedazione - 4 marzo 2014
LaRedazione
4 marzo 2014
13 Views
neonata no tav facebook

Gaia ha soltanto sei giorni ed è figlia di una coppia di attivisti No Tav che hanno deciso di portare la loro neonata ad un corteo di protesta, postando la foto della propria figlia su Facebook .

Nell’immagine, Gaia indossa un bavaglino sul quale appare la scritta ‘Mi chiamo Gaia e sono No Tav‘. “La prima marcia a soli sei giorni, le nuove generazioni No Tav”, è il commento entusiasta della mamma che appare sotto la foto postata. Tutto questo ha generato un vero e proprio tormentone di polemiche, soprattutto nel web.

La foto è stata pubblicata anche dal Comitato Sì Tav, scatenando il caos in rete, con una lunga serie di critiche ed insulti gratuiti. I genitori sono stati oggetto di polemiche pesanti: alcuni li hanno definiti totalmente stupidi, altri auspicano che possano perdere la patria podestà, altri ancora li accusano di voler effettuare un lavaggio del cervello nei confronti di una bimba. La mamma di Gaia ne ha richiesto alla pagina dei Sì Tav di rimuovere l’immagine incriminata da Facebook, ma invano.

Una professoressa del liceo Des Ambrois, Claudia Griglio, non condanna la presenza di bambini ai cortei ma si oppone all’utilizzo di una neonata come mezzo, ritenendolo ‘da irresponsabili’. Alcuni leader No Tav sono favorevoli a questa iniziativa perché così si dimostra che loro non sono dei terroristi, ma dei pacifici cittadini che portano avanti la loro lotta attraverso manifestazioni contrarie alla violenza. Infine, un sacerdote dei Salesiani, don Giorgio Porcellana, parla di ‘abuso di Facebook’.

Intanto la foto della neonata presente ad un corteo No Tav continua ad alimentare polemiche su Facebook e non solo.

Loading...

Vi consigliamo anche