0 Shares 18 Views
00:00:00
14 Dec

Twitter: perde ‘cinguettii’ e crolla a Wall Street

LaRedazione
7 febbraio 2014
18 Views
Twitter perde 'cinguettii' e crolla a Wall Street.

Il crollo del titolo a Wall Street, testimonia nel modo più eloquente come non sia un grande momento per i cinguettii di Twitter.

Dopo il parere di Morgan Stanley, che consigliava gli investitori di riservare meno spazio al titolo nel proprio portafogli e la bocciatura degli analisti, ora arriva il crollo presso la principale piazza finanziaria mondiale, ove il titolo è arrivato a perdere oltre il 25% del proprio valore.

La prima trimestrale del social network, dopo lo sbarco in Borsa, ha nettamente deluso gli analisti, colpiti in negativo dal rallentamento sul fronte delle utenze e dall’aumento dei costi, i quali corrono ad un ritmo maggiore rispetto al fatturato. Considerazioni che hanno messo in secondo piano ricavi più che raddoppiati.

Nell’ultimo trimestre, infatti, i nuovi account sono aumentati soltanto di nove milioni di unità, attestandosi a quota 241 milioni. Il risultato ha dato vita ad un tasso di crescita del 3,8%, nettamente inferiore al 6,4 del periodo precedente. Inoltre le timeline views, che si hanno quando un utente ricarica la pagina dallo smartphone e dal desktop, pur aumentando su base annuale del ventisei per cento, arrivando a quota 148 miliardi, hanno avuto per la prima volta una flessione su base trimestrale.

Un dato quest’ultimo, considerato molto negativo dagli analisti finanziari, in quanto Twitter necessita di volumi molto alti al fine di attirare pubblicità sulla piattaforma.
Il concorso di queste motivazioni, ha avuto come conseguenza un crollo del titolo a Wall Street, lasciandolo comunque sopra la quota di cinquanta dollari per ogni azione. Nell’ultimo trimestre del 2013, quindi, il sito di microblogging ha fatto registrare una perdita che ammonta a 511,5 milioni di dollari, cui si contrappone un fatturato attestato a 243 milioni, superiore perciò alle attese della vigilia.

Dick Costolo, l’amministratore delegato dell’azienda, nel presentare i dati, ha cercato di garantire che Twitter sta ora lavorando ad una serie di applicazioni che dovrebbero portare ad una crescita delle utenze. Nuovi elementi che saranno introdotti nel corso dell’anno e che dovrebbero mutare la curva di crescita. Nelle intenzioni del gruppo, ogni persona del pianeta dovrebbe essere raggiunta da Twitter, anche grazie ad una maggiore semplicità nell’accesso al sito tramite i dispositivi mobili.

Resta però da superare la diffidenza degli investitori, derivante dalla struttura del sito, che rende complicata l’interazione coi formati tradizionali di pubblicità online. La perdita di cinguettii che ha provocato lo scivolone a Wall Street, potrebbe quindi pesare ancora su Twitter nell’immediato futuro.

 

Loading...

Vi consigliamo anche