Bonus di 500 euro alle famiglie: ecco come fare domanda

L'Istituto nazionale per la Previdenza Sociale pagherà un bonus di 500€ a tutte le famiglie con almeno 4 figli a carico

Un aiuto concreto per tutte le famiglie con almeno quattro figli a carico. Questo è il senso del bonus da 500€, che l’istituto nazionale per la previdenza sociale pagherà ad alcune famiglie nel nostro Paese.

Requisito fondamentale per poter accedere a questo tipo di aiuto economico è l’avere un Isee (indicatore della situazione economica equivalente) non superiore agli 8500 euro. Il primo pagamento elargito dall’INPS sarà a luglio di quest’anno.

Il budget totale stanziato dal governo è pari a 45 milioni euro: laddove tale budget non dovesse essere speso per intero, la restante parte verrà suddivisa equamente tra i richiedenti.

Al fine di ricevere questo assegno, non si dovrà presentare alcun tipo di domanda, poiché l’INPS si baserà sulla richiesta presentata dalle famiglie con almeno tre figli minorenni a carico. Unico documento da dover presentare sarà una dichiarazione sostitutiva unica nella quale si fa presente che i figli minorenni a carico siano quattro e che uno dei questi siano nato tra il 2015 e il 2016 (la questione non cambia, anche laddove il quarto figlio sia stato adottato).

La DSU, qualora non sia già stata presentata, dovrà essere consegnata entro e non oltre il 31 Maggio 2016.

L’istituto nazionale per la previdenza sociale ha spiegato anche che sarà premura degli uffici comunali completare l’inserimento delle richieste di pagamento già presentate nel 2015. Laddove tali uffici non dovessero presentare le suddette domande, il pagamento del sostentamento di 500€ slitterà in automatico a fine anno, più precisamente a Dicembre.

Insomma, c’è davvero da sperare che la macchina burocratica questa volta funzioni come si deve, poiché molte famiglie potrebbero realmente avere bisogno di questo assegno. Magari le loro vite non cambieranno in maniera netta e definitiva, ma 500€ in più, specie in questo momento, non possono che fare comodo.

[foto: piattaformainfanzia.org ]