Cinema, il prezzo del biglietto cambia e dipende dal meteo

Una svolta nel mondo dell'entertainment: a Milano l'esperimento di un biglietto a prezzo variabile e molto più social a partire da 4,50 euro

A Milano, un cinema vende biglietti d’ingresso a costo… variabile.

Il multisala Plinius di viale Abruzzi, è il primo in Italia a proporre diversi prezzi per i suoi ingressi a seconda di meteo, periodo d’uscita del film, recensioni e anticipo della prenotazione, riuscendo a garantire biglietti anche da 4,50 euro e fino a 8,50 euro.  

Sì, anche il clima, ormai così bizzarro, può giocare col prezzo ed interferire perché – si sa – se piove e fa freddo il piacere del cinema per animare la serata è indiscutibilmente grande. Se poi i social network hanno già premiato il nuovo regista esordiente, vedere il suo film potrebbe costare di più di un cult che però non solletica molte recensioni positive… e così via. Un’altalena imprevedibile ma allo stesso tempo meglio calibrata sulle preferenze e molto più social in senso stretto. E che dire del prezzo ridotto se si prenota prima? Oltre al posto migliore (e persino già assegnato a differenza di qualche compagnia aerea low cost) si paga meno un film che attendiamo con ansia di vedere.

Come nel complesso sistema di prenotazione di una camera d’albergo – dove intervengono sul prezzo finale diverse variabili tra cui la stagionalità – anche per un posto davanti al grande schermo sta cambiando così la logica di pricing sempre più strettamente collegata a gusti e preferenze, cosa ormai normale in una società interconnessa.

E in un quadro simile, il lancio dell’operazione nei giorni della Croisette merita uno chapeau: come membri della giuria, per la nostra selezione cinematografica influenzata dai nostri post e like, giudicheremo (e pagheremo) di conseguenza.

[foto: Underhood.cab]