Codice segreto della Seconda Guerra Mondiale: 40mila euro a chi lo decifra

Una società catalana offre un premio di 40mila euro a chi saprà decifrare un codice segreto della Seconda Guerra Mondiale

Un premio a chi decifra il codice segreto. Il sito centrometeoitaliano.it riporta la notizia di un ricco premio messo messo in palio  da una società della Catalogna destinato a chi sarà in grado di decifrare un vecchio codice della seconda guerra mondiale. Il solutore del codice segreto risalente all’ultimo conflitto mondiale potrà incassare un bottino di 40 mila euro. La data di scadenza del concorso è stata protratta ad Aprile 2016.

Partecipanti da oltre 30 paesi ma finora nessuno ha risolto l’enigma. La cifra per la soluzione del codice è offerta da una società catalana, regione autonoma della Spagna, oggigiorno al centro dei riflettori della politica nazionale e internazionale per le sue aspirazioni indipendentiste da Madrid.

Al concorso hanno preso parte circa 2.200 persone di oltre trenta paesi diversi. Per ora, sempre a quanto riporta il sito, nessuno è riuscito a risolvere il codice segreto e a scoprire quale messaggio nasconda. A tal fine la società ha deciso di procastinare la scadenza del concorso ad Aprile 2016.

Dove è stato ritrovato? La storia del ritrovamento del codice ha dell’incredibile. Il ritrovamento del messaggio è avvenuto nel 1982 in Inghilterra, dove un uomo ha trovato lo scheletro di un piccione viaggiatore utilizzato probabilmente nelle comunicazioni, visto che aveva con sé un tubo con il messaggio da decifrare. Come riporta Focus “I piccioni viaggiatori sono stati per molto tempo il più veloce mezzo di comunicazione disponibile, grazie alla loro eccellente abilità nel trovare la via del ritorno al nido” (Fonte: www.focus.it). Per saperne di più sula storia di questo codice segreto, si può visitare la pagina del sito www.centrometeoitaliano.it

(Immagine: www.centrometeoitaliano.it)