Abbiategrasso, funerali di Luca Adami: è morto cercando le chiavi nel tombino

Una morte tragica quella di Luca Adami, 21 anni, ai cui funerali hanno partecipato circa 600 persone. Il fratello Ivan: “Sarai sempre mio fratello e il mio migliore amico”

Si sono svolti ieri mattina i funerali di Luca Adami, il giovane di 21 anni di Abbiategrasso, che ha perso la vita affogando in un tombino. Il tragico evento è successo nella notte tra venerdì e sabato, quando il giovane, come ipotizzato da chi lo conosceva, per non svegliare i suoi genitori ha tentato di recuperare le chiavi finite nel tombino. Un’azione che gli è costata, purtroppo, la vita.

I giornali riportano il profilo di Luca, un ragazzo impegnato nel sociale, con la grande passione del basket, gentile e riservato. Ai suoi funerali hanno partecipato circa 600 persone e tra queste c’era anche la sua fidanzata, stretta in un abbraccio alla famiglia del ragazzo. Tra i sacerdoti presenti ad officiare le esequie nella basilica di Santa Maria Nuova c’era don Flavio. Il sacerdote, che aveva seguito il percorso di Luca negli anni dell’oratorio, ha ricordato la figura di questo ragazzo, dapprima bambino riservato, che poi “si è aperto e ha dato il meglio di sé”.

Il fratello maggiore Ivan, ha letto un messaggio per Luca al termine della messa:

Ti scrivo questa lettera per dirti che ti voglio bene. Perché ce lo siamo detti troppe poche volte, ma in fondo il nostro rapporto era così: due sguardi, un sacco di risate e un sentimento reciproco che non si può spiegare. Guarda quanti siamo a stringerci attorno a questo dolore così forte. Che è il frutto dell’amore che proviamo per te. Sarà difficile andare avanti, ma tenendoci per mano ci impegneremo a farlo, perché so che tu vuoi così. Con te se ne va una parte di me. Sarai sempre mio fratello e il mio migliore amico”. Buon viaggio, Luca.

(Foto: Oggi)