Attacchi terroristici a Roma e Milano: FBI allerta l’Italia

L'FBI invia una segnalazione sui siti maggiormente esposti al rischio di attacchi terroristici e una lista con cinque nominativi arabi sospetti

L’FBI allerta l’Italia su possibili attacchi terroristici. Mentre in Francia proseguono le ricerche di Abdelhamid Abaaoud, la “mente” degli attacchi multipli di Parigi, il Federal Bureau of Investigation (FBI), invia al nostro paese segnalazioni su luoghi ritenuti a rischio attentati.

La segnalazione è stata inviata alle autorità di sicurezza italiane e riguarda luoghi di culto e civili quali la basilica di San Pietro a Roma, il Duomo e il teatro La Scala di Milano. Sarebbero questi i possibili bersagli di attentati da parte dei terroristi.

Segnalati anche cinque sospetti arabi. L’informativa del FBI non contiene solo i siti bersaglio dei terroristi ma anche i nominativi di cinque arabi sospetti che potrebbero trovarsi in Italia. Il ministro Alfano ha informato tramite la conferenza stampa tenutasi dopo gli attacchi di Parigi, di aver alzato l’allerta al livello due (l’ultimo prima del livello previsto per attacchi terrostici). C’è da riportare, però, che sia per l’FBI, che per i nostri sistemi di sicurezza, non ci sarebbero segnali diretti di minacce concrete per l’Italia.

Il documento del Federal Bureau of Investigation contiene indicazioni generiche e non fa previsioni su quando e che tipo di progetto di attacco ci sia per i luoghi indicati. È un ulteriore prova della volontà di collaborazione dei sistemi di intelligence e difesa tra Europa e Stati Uniti, cosa che non sempre avviene e che determina, purtroppo, la conseguenza di essere più esposti ad attacchi sui nostri territori.

In seguito a questa informativa giunta dagli Stati Uniti, i questori delle due più grandi città italiane, Milano e Roma, hanno ricevuto la circolare del Dipartimento di Pubblica Sicurezza in cui si chiede di rafforzare la vigilanza e il controllo nelle città.

Massima attenzione è da porre ai luoghi religiosi e ai centri di aggregazione e la disposizione di posti di blocco al fine di aumentare i controlli a persone o veicoli sospetti.

(Immagine: www.meteoweb.eu)