Bimbo costretto a fumare e bere: Il web si indigna

Il bambino è ripreso mentre fa tiri di sigarette e beve sorsi di una bevanda simile alla birra. Un utente ha trovato il video e chiede aiuto per rintracciare i responsabili

Un vecchio detto, che parrebbe ricondursi addirittura ai tempi dei nostri avi latini, recita più o meno così: “La madre degli imbecilli è sempre incinta”. Purtroppo il web e la realtà ci hanno abituati a vederne di tutti i generi ed ora, tra i tanti genitori stolti, si può annoverare anche l’ennesimo caso di quelli seduti ad un locale divertiti mentre fanno fumare un bambino. Un’idea geniale che sembra divertire molto i presunti adulti accanto al bambino, tra i quali c’è quello che lo tiene in braccio e gli passa la sigaretta.

Il bambino è seduto sulle ginocchia dell’uomo e, oltre a fumare, beve anche dei sorsi di una bevanda che pare essere birra o chissà quale altro alcolico. Tutti ridono mentre il piccolo, che avrà all’incirca due o tre anni, inconsapevole di ciò che gli chiedono accetta di fare un tiro, poi un sorso della presunta birra, e poi così un altro tiro. Il tutto per tre volte e ripreso e postato sul web per la “gioia” di quanti potranno apprezzare gesti intollerabili.

bimbo costretto a fumare

Il video è stato pubblicato su Facebook dall’utente Daniel Tecu, che lo ha trovato non si sa ancora come sul web. L’uomo è originario di Budapest (Ungheria) anche se vive da diversi anni in Spagna. Tecu ha commentato il video chiedendo di denunciare l’accaduto: “Qualcuno riconosce questa persona? O la città in cui è stato girato il video? Potremmo avvisare le autorità”.

Chissà che qualcuno non riconosca quelle persone e abbia il coraggio di dare una mano a rintracciarle, al fine di chiedere come si possa compiere un gesto del genere nei confronti di un bambino. Purtroppo questo non è, e non sarà, l’ultimo video del genere che si vedrà sul web. Basta farsi una passeggiata anche solo nella galleria d’immagini di Google o su Youtube per rendersi conto di quanta immondizia ci sia in giro.

(Foto: video.leggo.it/www.vnews24.it)