Caso Loris Stival ultime notizie: Veronica Panarello ha agito con lucidità

Secondo gli esperti, la Panarello avrebbe agito lucidamente quando uccise il figlio. A riportare la storia è il settimanale “Giallo”

La notizia l’ha data in anteprima il settimanale Giallo, secondo il quale “Veronica ha agito con lucidità negli istanti in cui è morto suo figlio. Per i consulenti nominati dal giudice, la Panarello ragiona”. È questo l’esito della perizia psichiatrica a cui è stata sottoposta Veronica Panarello, 27 anni, la giovane mamma di Santa Croce Camerina (Ragusa) in carcere con la terribile accusa di aver ucciso il figlioletto Loris Stival, di otto anni”.

L’accusa fatta è di quelle più pesanti e ora si attendono chiarimenti.

Secondo l’accusa, la giovane Panarello avrebbe brutalmente ucciso il figlio Loris e lo avrebbe fatto in piena lucidità e cosciente di quello che stava facendo.

Laddove l’accusa dovesse vincere, e a quanto pare i presupposti ci sarebbero tutti, Veronica Panarello dovrebbe affrontare il processo per l’assassinio di suo figlio. Stando così le cose, rischia una condanna di addirittura 30 anni.

Sul caso ha detto la sua anche la famosa criminologa della TV Roberta Bruzzone, secondo la quale “Dalle conclusioni della perizia mi aspetto una valutazione di piena capacità di intendere e volere. Se i periti, come sembra, la pensassero come me, Veronica Panarello rischia una condanna a 30 anni”.

Stando ad alcune indiscrezioni degli ultimi giorni, comunque, Veronica, durante uno degli ultimi interrogatori avrebbe dato segni di poca lucidità mentale, dicendo agli inquirenti “Ma che bello, siamo tutti qui! Ci siete tutti, siete qui per me. Sono pronta, chiedetemi tutto quello che volete. Ormai sono diventata più famosa di una diva di Hollywood”.

Insomma, nonostante dia chiari segni di un equilibrio mentale piuttosto precario, c’è chi è pronto a giurare che la giovane stia fingendo, per poter evitare un processo che sembra essere sempre più vicino. La situazione della Panarello è quanto mai complicata e ormai sembra che non ci sia più via di scampo per poter evitare la prigione.

[foto: blitzquotidiano.it]