Corona di nuovo in carcere: avrebbe maturato 3 milioni in meno di un anno

Per i pm, il paparazzo è un ‘delinquente professionale’

Dal set cinematografico al ritorno in carcere. Fabrizio Corona non riesce proprio a stare lontano dai riflettori e dal carcere. Poco dopo aver preso parte alle riprese del film ‘Italian Business’, che lo vede tra i protagonisti, è stato arrestato dalla squadra mobile di Milano assieme a Francesca Persi, titolare dell’agenzia Atena e sua storica collaboratrice.

L’accusa: un tesoretto di circa 3 milioni di euro tra l’Italia e l’Austria. La Dda di Milano ha ottenuto l’arresto del paparazzo muovendo contro di lui l’accusa di intestazione fittizia di beni relativa a 1,7 milioni di euro, già sequestrati nei giorni scorsi, oltre a 1-1,5 milioni di euro che sarebbero stati portati in Austria. A questa accusa è stata aggiunta anche l’aggravante per aver commesso il fatto durante il periodo di affidamento in prova ai servizi sociali.

Fabrizio Corona è ‘un delinquente professionale’. Il procuratore aggiunto Ilda Boccassini e il pm Paolo Storari hanno definito Corona un ‘delinquente professionale’, in virtù di quanto previsto dalla legge per chi vive ‘abitualmente’ con ‘i proventi del reato’. I pm dovranno accertare la reale provenienza di questo denaro, maturato, a quanto pare, in neanche un anno di tempo: sono compensi maturati in nero durante le serate o derivano da altre operazioni compiute da Corona?

Ma come commenta la sua ex Nina Moric? L’ex moglie di Corona ha deciso di rilasciare il seguente post sulla sua seguitissima pagina Facebook ” Ciao Fabri adesso insegna gli angeli e Versare l’IVA quando ca**o c’hai voglia.”

(Foto: Il Giornale)