Delitto Loris Stival: Veronica Panarello e l’assurdo segreto col marito

Nuovi dettagli sulle rivelazioni dell'indagata numero uno sul delitto del piccolo Loris: ecco il segreto che nascondeva

Una nuova pista suggerita da Veronica Panarello, arrestata per ora con l’accusa di omicidio nei confronti del figlio Loris, sembra affiorare proprio dai dettagli del suo ultimo interrogatorio, come riporta anche oggi la stampa online.

Dopo numerose dichiarazioni e diverse versioni dei fatti, l’ultima sostenuta dall’indagata è infatti quella che vedrebbe responsabile dell’atroce delitto il suocero, Andrea Stival, coinvolto da tempo anche in una presunta relazione intima con lei, del tutto nascosta, almeno fino ad oggi, al marito spesso in viaggio ed assente da casa.

Proprio questo sarebbe il “segreto” nascosto da lei ed il suocero, lo stesso che però alla fine Andrea Stival suggerì al figlio di farsi raccontare direttamente dalla Panarello (secondo l’accusata) proprio qualche tempo dopo il delitto, ma che l’indagata numero uno preferì invece non svelare al marito, confusa e scioccata dai primi interrogatori a suo carico per il grave fatto di cronaca appena accaduto.

In aggiunta, secondo i dettagli che emergono sempre dall’ultimo interrogatorio della giovane madre, c’era anche una certa gelosia da parte sua nei confronti della compagna del suocero, Andreina.

Per ora, le accuse già respinte a carico del suocero restano l’elemento chiave dell’indagine del momento, specie dopo che – come l’avvocato della Panarello ha rilasciato per conto della sua assistita – aveva anche notato da parte di nonno Stival atteggiamenti strani verso suo figlio, decisamente aggressivi, al punto che Loris avrebbe detto più volte di non voler stare con lui, in più occasioni. Fatti che, restano comunque “…ancora tutti da verificare” come ha dichiarato lo stesso avvocato di Veronica Panarello.

[foto:  SiciliaPress.it]