0 Shares 29 Views
00:00:00
15 Dec

La Nord Corea realizza una mini testata nucleare che scatena l’ira di Donald Trump.

La Redazione - 9 agosto 2017
La Redazione
9 agosto 2017
29 Views
Kim-Jong. Nord Corea testata nucleare

Per l’intelligence USA la Nord Corea ha realizzato una mini testata nucleare scatenando l’ira del presidente americano Donald Trump.

Primo successo in campo nucleare per la Corea del Nord di Pyongyan che è riuscito a produrre una piccola testata nucleare annunciando l’avvio di un nuovo programma atomico. Si tratta di notizie captate dall’intelligence americana sulla base delle fonti del ministero della difesa giapponese. L’intento del dittatore sarebbe quello di colpire Guam, una piccola isola nel cuore dell’Oceano Pacifico che appartiene al territorio americano. Tutto ciò non ha fatto altro che scatenare l’ira del presidente Donald Trump e la preoccupazione del popolo statunitense.
Anche Trump si prepara a rispondere alle continue minacce di Pyongyang stabilendo che se la Corea del Nord non si ferma la risposta militare americana sarà dura.
Intanto le autorità di Guam cercano di rassicurare la popolazione aumentando le misure di sicurezza e secondo il governatore locale Eddie Baza Calvo non esiste alcuna minaccia e nel caso di pericolo l’esercito è in grado di intervenire prontamente.
Sempre secondo l’intelligence il dittatore coreano avrebbe già a disposizione circa 60 ordigni nucleari per la produzione di piccole bombe. Il suo obiettivo è quello di diventare potenza atomica a tutti gli effetti aumentando anche le tensioni tra i vari paesi che potrebbero portare a scenari imprevedibili, soprattutto perchè gli USA si sentono minacciati e nel mirino dell’ondata di odio del dittatore.
Il clima di tensione ha fatto sì che divenisse necessario l’intervento dell‘ONU che ha varato nuove sanzioni finora rimasta ignorate da Pyongyang che non intende arrestare la sua escalation militare, portando a termine quello che ormai è un programma nucleare a tutti gli effetti.
Una possibile azione militare della Casa Bianca è in procinto di essere messa a punto e potrebbe prevedere l’attacco ai siti atomici tramite dei potenti raid aerei, anche se si tratterebbe di un’azione molto pericolosa.
Anche la Cina ha deciso di schierarsi contro il dittatore coreano nonostante i buoni rapporti commerciali con il suo paese. Spazientita dalla continue provocazioni Pechino si è resa conto che il dittatore ha destabilizzato gli equilibri dell’intera area asiatica.

Per controle forze armate coreane hanno caricato due missili su due navi

Mentre sale la tensione si cerca di calmare le acque e di ottenere un ripensamento ricordando le vicissitudini di Nagasaki che proprio in questi giorni ricorda il settantaduesimo anniversario della bomba atomica sganciata durante la Seconda Guerra Mondiale dagli americana.

[Fonte articolo: tgcom24.mediaset.it]

[Foto: vocidicitta.it]

Loading...

Vi consigliamo anche