Bebe Vio con Matteo Renzi alla cena di stato alla Casa Bianca

Alla cena di Stato prenderanno parte anche Benigni, Sorrentino, Armani, Giusi Nicolini...

Un appuntamento per l’Italia. Alle 15 italiane Barack Obama e la first lady Michelle accoglieranno il presidente del consiglio Matteo Renzi e sua moglie Agnese. Nella scaletta dell’incontro odierno è previsto un incontro tra Obama e Renzi per parlare di temi quali le riforme portate avanti in Italia e in Europa, la crescita e l’immigrazione, la lotta al terrorismo e il conflitto in Ucraina. L’incontro durerà circa un’ora, visto che poi alle 17 italiane, ci sarà la conferenza congiunta tra il presidente Obama e il nostro premier. Oltre la riunione a porte chiuse tra i due, ciò che però sembra fare più notizia, riguarda la cena di Stato alla Casa Bianca che si terrà alle 19 (l’una del mattino in Italia).

Una cena preparata dallo chef italoamericano Mario Batali. Per la cena di Stato lo chef stellato italoamericano Batali, utilizzerà sia le verdure dell’orto voluto dalla first lady Michelle, sia ingredienti locali tra cui formaggio e vino. Michelle farà visitare l’orto anche alla moglie di Renzi, la signora Agnese. Le ricette elaborate dallo chef provengono tutte dalla tradizione gastronomica italiana. Il tutto sarà condito con una performance della cantante Gwen Stefani, vincitrice di tre Grammy Awards.

A rappresentare l’Italia alcuni grandi nomi della cultura, dell’arte, della scienza e della società civile. La delegazione italiana che parteciperà alla cena di Stato di questa sera vedrà la partecipazione dei due registi premi Oscar Roberto Benigni e Paolo Sorrentino, dello stilista Giorgio Armani, della campionessa paralimpica Bebe Vio, del sindaco di Lampedusa Giusi Nicolini, della direttrice del Cern Fabiola Gianotti e della curatrice del dipartimento di Architettura e design del Moma, Paola Antonelli. La visità durerà tre giorni: il premier è ospite alla Blair House, residenza presso la quale il governo americano accoglie delegazioni straniere di particolare riguardo.

(Foto: rainews.it)