0 Shares 12 Views
00:00:00
11 Dec

Unioni civili, proposta dei senatori Pd: via la fedeltà anche dal matrimonio

Gianfranco Mingione
26 febbraio 2016
12 Views

L’accordo di governo, al ribasso, tra il Partito Democratico e il Nuovo Centrodestra di Angelino Alfano ha retto e, anche con i voti dei senatori che fanno capo a Denis Verdini, il testo sulle unioni civili ha ottenuto 171 voti di fiducia. Dal testo di cui prima firmataria è la senatrice Monica Cirinnà sono scomparsi però i temi della stepchild adoption e l’obbligo di fedeltà.

Sul primo tema è la stessa senatrice Cirinnà a ribadire che sarà compito del governo, nei prossimi mesi, riformare la disciplina delle adozioni. In merito invece al tema dell’obbligo di fedeltà, sparito anch’esso dal testo delle unioni civili, è stato presentato un emendamento volto a cancellarlo dal matrimonio tra uomo e donna al fine di equipararlo alle unioni civili.

L’obbligo di fedeltà è un “retaggio del passato”. Il disegno di legge di una sola riga depositato a Palazzo Madama, a prima firma della senatrice del Pd Laura Cantini, punta ad eliminare l’obbligo di fedeltà ora previsto per i coniugi dal codice civile: “Togliere dall’articolo 143 del Codice Civile il riferimento all’obbligo reciproco di fedeltà tra i coniugi – recita il nuovo ddl. Secondo la senatrice Cantini, tale obbligo rappresenta “un retaggio di una visione superata e vetusta del matrimonio. Il giudice non può fondare la pronuncia di addebito della separazione sulla mera inosservanza del dovere di fedeltà coniugale”. Per poi aggiungere: “Inoltre la legge 219 del 2012 ha superato la distinzione tra figli legittimi e naturali, che rese fondamentale all’epoca l’obbligo di fedeltà tra i coniugi. Da questo punto di vista l’accordo raggiunto sulle unioni civili recepisce un modello molto più avanzato, che dovrà essere recepito dal Codice civile”.

Il ddl è stato sottoscritto anche dalla senatrice Alessandra Bencini (Idv), e dai Dem Daniele Borioli, Rosaria Capacchione, Valeria Cardinali, Monica Cirinnà, Camilla Fabbri, Sergio Lo Giudice, Alessandro Maran, Mario Morgoni, Stefania Pezzopane, Francesca Puglisi.

(Immagine: www.lapresse.it)

Vi consigliamo anche