Scandalo Vatlileaks: ecco cosa sta succedendo in Vaticano

Nuovo scandalo getta ombre su alcuni personaggi vicini al Santo Padre: chi sono e quali documenti top secret hanno divulgato alla stampa

La stampa italiana, fra cui la prima pagina di Repubblica di oggi, svela chi sono quelli che ha definito i corvi, ovvero coloro che sarebbero dietro allo scandalo appena scoppiato in Vaticano e ribattezzato Vatileaks. In sostanza, alcuni documenti riservati e custoditi gelosamente presso la Santa Sede sarebbero stati svelati in particolare a due giornalisti, Emiliano Fittipaldi e Gianluigi Nuzzi, il tutto ad opera di due fonti vicine al Papa. Un caso che in altre situazioni appassionerebbe la trama di un nuovo romanzo alla Dan Brown, ma che al momento suscita indignazione fra i fedeli e scalpore in tutte le redazioni del mondo.

corvi del vaticano

Ecco i corvi del Vaticano sulla prima pagina di Repubblica

Chi sono i corvi
Due persone in particolare. In primis, lei, una figura di fiducia che Bergoglio aveva espressamente scelto per la nuova commissione Cosea (Commissione di studio sulle strutture economiche e amministrative della Santa Sede): è Francesca Immacolata Chaouqui di soli 33 anni che nella giornata di sabato 31 ottobre si è recata alla Polizia e ha collaborato da subito spontaneamente con i magistrati, sin dalle prime indagini. Così per ora resta fuori da ogni cella ed è comunque difesa dall’avvocato Giulia Bongiorno. Poi, monsignor Lucio Angel Vallejo Balda, spagnolo e attualmente segretario della Cosea, anch’esso nominato dal Santo Padre. Ha 52 anni ed è stato anche membro dell’Opus Dei ma per ora, sul caso appena scoppiato, nega ogni accusa.

Il tradimento, le accuse
I reati, oltre all’Alto tradimento rispetto al giuramento di fedeltà fatto al Papa nel 2013, c’’è anche sottrazione e divulgazione di documenti riservati.


Contenuto dei documenti diffusi
Il tesoro rubato è quella serie di documenti top secret ormai data alle stampe. Due infatti le pubblicazioni che nei prossimi giorni saranno in vendita in tutta Italia. Nel libro “Avarizia” infatti, edito da Feltrinelli e scritto da Fittipaldi (anticipato in un articolo sullEspresso) sarebbero contenute ad esempio notizie su alcuni fondi destinati non ad opere di bene ma per favorire alcuni lavori di ristrutturazione dell’attico di proprietà del Cardinale Tarcisio Bertone. Poi ci sono quasi 20 pagine con riproduzioni fotografiche degli originali che dimostrano l’opera di una Chiesa ben lontana insomma da quella auspicata da Papa Francesco.
Anche il libro “Via Crucis” in uscita per Chiarelettere, scritto da Nuzzi, riporta registrazioni, documenti inediti ed inchieste, testimoni dello sdegno generale di Bergoglio alla visione dei bilanci del Vaticano al suo insediamento per la cattiva gestione da malaffare, un’annosa questione che, secondo Nuzzi, potrebbe aver portato anni fa anche alle dimissioni di Benedetto XVI, come riporta anche Ansa.

[foto: Ansa / Repubblica]