0 Shares 5 Views
00:00:00
22 Nov

Somalia: attentato a Mogadiscio. Morte 276 persone

Emanuele Calderone
16 ottobre 2017
5 Views
Camion bomba esplode in Somalia

L’ombra del terrorismo pilotato dalla mano di al Quaeda è tornata a scuotere il mondo: un camion-bomba è esploso nella città di Magadiscio, nei pressi dell’albergo Safari, posizionato in una delle arterie più importanti e trafficate del posto. L’esplosione ha causato la morte di 276 persone e il ferimento di 300, molti dei quali versano in condizioni gravissime negli ospedali della città.

Le vittime non sono state causate solo dallo scoppio del camion-bomba, ma anche dal successivo crollo di un’area dell’hotel, che ha contribuito ad aggravare la situazione. Quasi tutte le persone che hanno perso la vita erano mercanti ambulanti. L’attentato è avvenuto attorno alle 14.40, ore italiane. Secondo gli inquirenti, l’attacco sarebbe da attribuire al gruppo islamista di al-Shebaab, che dal 2012 si è alleato con al Quaeda. La polizia ha già dichiarato che nelle menti degli attentatori c’era anche l’idea di far esplodere un secondo ordigno nel quartiere di Wadajir, dove si trova la vecchia sede della Somalia Airline.

Il ministro degli Esteri italiano, Angelino Alfano, ha dichiarato “sono sconvolto dall’attacco orribile contro gente innocente”, per poi twittare “vicinanza e condoglianze al popolo ed al governo della Somalia”. Sempre tramite Twitter, Aamin Ambulance ha postato quanto segue “In dieci anni di primo soccorso non abbiamo visto nulla di simile”, a sottolineare la gravità della situazione nel post attacco. Alle parole di Alfano e di Aamin Ambulance si aggiungono anche quelle dell’inviato ONU Michael Keating, che ha detto “Sono scioccato e inorridito dal numero di vite umane perdute nelle esplosioni e dal livello di distruzione che hanno causato”, sottolineando poi come le Nazioni Unite forniranno tutto il necessario al governo somalo per poter fronteggiare la crisi in atto.

[fonti articolo: tgcom24.mediaset.it, corriere.it, repubblica.it]

[foto: repubblica.it]

Vi consigliamo anche