Titolare di una ditta muore e la lascia ai dipendenti

Comand ha perso la sua battaglia contro il cancro. Per assicurare ai suoi dipendenti un futuro, ha deciso di lasciargli l'officina

Andrea Comand, a detta di chi lo conosceva, era un uomo di cuore e molto impulsivo. Il 39enne di origine friulana è purtroppo venuto a mancare dopo una lunga battaglia con un male incurabile. Con la sua morte, i dipendenti della ditta di cui era titolare hanno temuto anche per il loro posto di lavoro; nonostante le preoccupazioni, però, gli impiegati potranno dormire sonni tranquilli, visto il gesto d’affetto fatto da Comand prima di andarsene.

L’uomo, infatti, avrebbe deciso di lasciare l’officina ai suoi collaboratori più stretti, quelli che con lui avevano dato il via all’attività, vale a dire un’impiegata dell’amministrazione, un esperto in campo elettronico e dell’automatizzazione, un responsabile della linea di collaudo, un direttore tecnico, un responabile dei cambi e un tecnico.

La notizia del lasciato ha completamente lasciato di stucco i lavoratori, che hanno dichiarato:

“Come sempre ci ha spiazzati con i suoi gesti istintivi, diretti, concreti impegnativi ma fatti sempre con il cuore. Ci ha insegnato a camminare da soli perché non era una persona gelosa del suo sapere ma orgogliosa di far crescere le persone che aveva scelto alle sue dipendenze. Lui non lo sa ma ci ha fatto anche un’altra sorpresa che è quella di essere stati adottati dalla sua splendida famiglia che ringraziamo tantissimo”.

I lavoratori hanno poi aggiunto:

“Siamo stati sempre coinvolti, partecipi, spronati al fine di raggiungere gli obiettivi aziendali: sempre tutti insieme, come insieme abbiamo affrontato il suo periodo di malattia, come lui è stato vicino a noi, noi siamo stati con lui”.

[fonti articolo: corriere.it, avvenire.it, ansa.it]
[foto: avvenire.it]