Ultime notizie Loris Stival-Denise Pipitone, Piera Maggio: “Veronica Panarello mi ha fatto molto male”

La madre della piccola scomparsa nel 2004 ha raccontato a “La vita in diretta” che la madre di Loris, Veronica Paparello, allora quindicenne, la chiamò per dirle di aver visto sua figlia

Veronica Panarello ha chiamato Piera Maggio dieci giorni dopo la scomparsa della piccola. Sul dramma della scomparsa di Denise Pipitone, avvenuta nel lontano 2004, si torna spesso a parlare. L’ultimo aggiornamento riguarda una dichiarazione di Piera Maggio, mamma della piccola, che tira in ballo Veronica Panarello, un’altra mamma ormai nota per il terribile delitto riguardante l’uccisione di suo figlio.

La signora Maggio, durante la sua partecipazione al programma “La vita in diretta” su Rai 1, ha affermato: “Dieci giorni dopo il sequestro di Denise, nel 2004, ho ricevuto una chiamata da Veronica Panarello, allora 15enne”. Già sul web, giorni fa, la signora Maggio aveva anticipato questo particolare, per poi tornare ad affrontarlo nel corso della sua partecipazione alla trasmissione. Perché la Panarello ha chiamato la signora Maggio?

Veronica Panarello è attualmente detenuta con l’accusa di aver ucciso suo figlio Loris Stival. Il fatto è avvenuto a Santa Croce Camerina il 29 novembre 2015 ed il piccolo aveva soltanto otto anni. La Maggio spiega a “La vita in diretta” il contenuto di quella telefonata: “Mi raccontò di aver visto mia figlia Denise in compagnia di due uomini in un’auto. Lei diceva – ha proseguito la Maggio – che la bimba era disperata e piangeva. Lei si era avvicinata alla piccola per chiedere se poteva dare aiuto. Poi si è rivelata tutta una bufala.

Una segnalazione non vera, quindi, che ha contribuito ad accrescere le sofferenze della famiglia di Denise Pipitone, come ricorda sempre la madre nel corso della trasmissione: “Io ho sofferto molto perché ci avevo creduto visto che il suo racconto era molto minuzioso”. La Panarello dovrà sostenere una nuova udienza davanti al Gup del tribunale di Ragusa il prossimo 3 dicembre. Chissà che non parlerà anche di questo aneddoto raccontato dalla madre di Denise Pipitone.

(Immagine: www.lavitaindiretta.rai.it)