Ylenia Carrisi, ultime notizie: agente americano segue nuove piste

L'agente che conduce le indagini su Ylenia Carrisi non si arrende e annuncia nuove ricerche: al momento starebbe seguendo una nuova pista.

Un caso lungo oltre un ventennio, ancora irrisolto. E chi non si rassegna al perché di una scomparsa ancora avvolta dal mistero come quella di Ylenia Carrisi è anche Dennis Halley, un agente americano che non rinuncia al caso e si dice pronto a seguire nuove piste.

Dopo la donna ritrovata in Florida vittima di un serial killer – ora in prigione nell’Oregon – e morta in circostanze che sembravano simili a quelle della vicenda che riguarda la figlia di Romina e Albano, i due cantanti hanno chiesto il silenzio stampa, chiudendo l’ennesima indagine dopo un altro doloroso insuccesso. Ma dall’America la questione non appare chiusa, tutt’altro.

Secondo Halley – dopo gli esiti negativi sui test del DNA inviati in America dalla famiglia per il confronto con quello di una delle donne vittime del killer, si dovrebbero seguire altre piste. E’ proprio l’agente a spingere verso altre possibili nuove indagini per risolvere il caso della primogenita dei Carrisi, anticipando in alcuni siti online l’intenzione di approfondire alcune ricerche, verso una pista in particolare che al momento riterrebbe buona.

Quello che non per tutti è dunque un cold case, potrebbe riservare altre novità dunque, per volere dell’agente Halley ancora convinto ci sia un perché ed una soluzione ad una sorte così assurda e finora senza ragione per la giovane Ylenia. Così ha scritto in una lettera che è stata svelata durante una puntata di Pomeriggio 5, indicando la sua ferma volontà di scoprire prima o poi che fine abbia fatto Ylenia nel gennaio del 1994.

[foto: Newsitaliane.it]