Enel, arrivano i nuovi contatori: cosa cambia e come funzionano

A breve arriverà nelle case degli italiani il nuovo contatore della luce. Ecco quale sarà l’impatto sui consumi elettrici e come funzionerà il contatore intelligente

Enel cambierà 33 milioni di vecchi contatori della luce con quelli nuovi, chiamati intelligenti, perché in grado di controllare e gestire i consumi elettrici degli utenti. Gli utenti, grazie al nuovo contatore, potranno controllare e gestire i propri consumi elettronici in qualsiasi momento, e conoscere così quanta potenza assorbe l’apparecchio elettrico.

Come funziona il contatore intelligente? I dispostivi registrano ogni due minuti i chilowatt (kW) prelevati. L’utente, al fine di sapere quale tipo di contatore è installato presso la sua abitazione, deve leggere sul dispositivo se la sua fornitura è di tipo monofase o trifase: “L’innovazione fondamentale introdotta da Enel Distribuzione – come riporta il sito dell’Enel – è rappresentata dal Telegestore, un insieme di apparati elettronici interconnessi, di cui fa parte anche il contatore elettronico. Il Telegestore consente digestire e misurare i consumi elettrici a distanza, rendendo più semplice, trasparente e rapido il rapporto con il gestore del servizio di energia elettrica”.

Entrambi i modelli, il monofase e trifase, possono essere gestiti a distanza dall’utente, al fine di controllare i consumi di energia elettrica. Infatti, attraverso un canale di comunicazione diretto al cliente, oltre al display a bordo contatore, la trasmissione dei dati sarà inviata ad un dispositivo intelligente che potrà essere installato in casa. Non resta che aspettare il debutto dei nuovi contatori intelligenti e assicurarsi che gli italiani possano davvero migliorare l’impatto dei propri consumi sull’ambiente, oltre a risparmiare euro utili su ogni bollettica elettrica.

(Immagine: www.chedonna.it)