Tasse e rincari: le novità previste nel 2016

Il fisco e le novità che ci aspettano nel 2016: ecco tutte le novità sulle tasse ed i rincari che dovremo affrontare nell'anno in corso.

Il capitolo più temuto dai cittadini e quello su cui si battono intere campagne elettorali di tutti i politici: le tasse. Nel 2016, fra cambi di passo e novità annunciate dal Governo, non sono poche le imposte che subiranno qualche modifica o che per l’anno appena iniziato è bene conoscere nel dettaglio prima di doverle, soprattutto, pagare. Altro scoglio restano i rincari, secondo quanto lo stesso Codacons* denuncia per i prossimi mesi.

Andando per ordine però, a proposito delle nuove e vecchie tasse, ecco quali sono e cosa prevedono:

Canone RAI – Diminuito il costo dell’abbonamento Rai, il canone TV passa da 113 a 100 euro, da pagare a luglio tramite bolletta dell’energia elettrica. Dal 2017 invece, 10 mensilità permetteranno di rateizzare la tassa sull’apparecchio TV (come accennato però c’è anche chi non deve pagarla)

Partita IVA – sale quel tetto a regime forfettario dei 15mila euro sui ricavi per i possessori di Partita Iva, alzando la soglia massima a 30mila euro per pagare l’aliquota agevolata al 15% e fino a 5 anni per quella al 5%

IRES – L’imposta sul reddito delle società resta invariata per il 2016 e si modificherà dal 2017, passando dal 27,5% al 24%

Sui rincari* che durante questo 2016 peseranno sulle tasche degli italiani, invece, è stato stimato dal Coordinamento delle Associazioni per la Difesa dell’Ambiente e dei Diritti degli Utenti e dei Consumatori che, rispetto al 2015:

istruzione – le spese salgono di circa 79 euro

ristorazione – aumenta di circa 26 euro

alimentari – aumenti previsti di 189 euro

servizi postali – aumento previsto di 9 euro

servizi bancari – aumento previsto 18 euro

[*fonte: Investireoggi.it / foto: Bergamonews.it]