Riforma Pensioni ultime notizie: il messaggio di Salvini e la dichiarazione di Poletti

Un post su Facebook del segretario del Carroccio riapre la polemica sui mancati fondi per esodati e chiede l'abolizione della legge Fornero

Un messaggio di Matteo Salvini, postato su Facebook venerdì ha avuto molti riscontri (oltre 16mila) ed è tornato sul tema degli esodati, gli ex-lavoratori che con la legge Fornero, da allora, non hanno ancora visto la loro pensione, essendo al di fuori anche delle tutele delle settima salvaguardia.

Facebook salvini esodati

Il post di venerdì di Matteo Salvini su Facebook

Il tema delle pensioni è difatti sulla scena politica e sociale e sta attraversando un momento delicato, non solo per la scadenza dei termini che possono far considerare qualche manovra all’interno della legge di Stabilità 2016, ma anche per le condizioni in cui versano le casse dello Stato, non sufficientemente capienti per risanare la situazione previdenziale di molti italiani.

Il messaggio postato del segretario del Carroccio allude infatti alla volontà del politico di cancellare la famigerata legge dell’ex-ministro del Lavoro che durante il Governo Monti ha scatenato situazioni ancora in attesa di soluzione. Ed è anche un’accusa all’attuale Governo e alle scelte compiute finora.

Dal canto suo, in un’intervista rilasciata nel weekend a IlSole24Ore, Poletti ha dichiarato “Nell’arco del 2016 saremo in grado di fare una proposta sulla flessibilità in uscita dal lavoro. Non siamo stati ancora così bravi da riuscire a risolvere questo problema, che è figlio anche del fatto che la contabilità dello Stato deve avere una copertura nell’anno in cui si realizza“.

E se è vero che – come ha detto l’attuale Ministro – tutto quello che si poteva fare è già stato fatto, restano poche speranze. Fra queste, forse, quella della pensione anticipata con 3 anni di part-time a fine carriera che piace ai tecnici ed anche allo stesso Poletti. Ma sul resto non ci sono molti spiragli. Motivo per cui gli esodati traggono, attraverso i loro Comitati, alcune amare conclusioni: come quella sui fondi per l’imminente Giubileo, tratti – a loro dire – da quei 5 miliardi che erano inizialmente destinati a risolvere il problema degli attuali 20.000 esodati.

[foto: ecodibergamo.it]