Scioperi mezzi pubblici dal 26 al 29 ottobre 2015: date e orari

Le informazioni relative agli scioperi dei mezzi pubblici nelle principali città italiane

Ottobre degli scioperi non è ancora terminato. In questi ultimi giorni del mese sono previste ancora diverse agitazioni in molte città italiane. Le agitazioni in programma hanno rilevanza aziendale e regionale e di seguito ci sono tutte le informazioni relative a date, orari e sigle coinvolte aggiornate dal sito web del ministero delle Infrastrutture e Trasporti.

Scioperi trasporti pubblici dal 26 al 29 ottobre 2015:

Sciopero dipendenti Sad Bolzano: oggi è prevista un’agitazione del trasporto pubblico locale di Bolzano, la bella città capoluogo dell’Alto-Adige Sud Tirol. Lo stop è stato indetto dai dipendenti dell’azienda di tarsporto pubblico “Sad” e durerà otto ore.

Per i servizi ferroviari SAD lo sciopero è previsto dalle ore 9:15 alle ore 16:45. Per i servizi SAD su gomma l’astensione dal lavoro di 8 ore è prevista dalle ore 16:45 alle ore 24:00. Per i servizi funiviari SAD (Funicolare Mendola, funivia S. Genesio, funivia e tramvia del Renon) lo sciopero è previsto dalle ore 16:00 alle ore 24:00. Per le biglietterie, gli uffici e le officine SAD: dalle ore 9:30 alle ore 17:30;

Martedì 27 ottobre è la volta dei dipendenti della società ATP di Carasco, in provincia di Genova, che incroceranno le braccia dalle ore 10.30 alle ore 14.30. L’agitazione è stata proclamata da diverse sigle sindacali. Sempre per domani, ma in Molise, c’è da registrare un’altra agitazione nella città costiera di Termoli, dove per 24 ore si fermerà il personale della società locale GTM;

Giovedì 29 ottobre si prosegue con le agitazioni tutte lombarde. A Milano si fermano le linee Autoguidovie per 4 ore, dalle ore 11 alle 15, mentre i dipendenti ATM del capoluogo lombardo aderiranno ad un’agitazione di 24 ore. Sempre in Lombardia e nella stessa giornata è previsto lo sciopero del trasporto pubblico locale nella provincia di Pavia. La durata sarà di 4 ore.

Per maggiori informazioni sugli orari e le linee coinvolte, si può visitare il sito del ministero delle Infrastrutture e Trasporti o i siti web delle aziende di trasporto pubblico locali.

(Immagine: www.quotidianopiemontese.it)