Sciopero treni Trenitalia 17 e 24 gennaio 2016

Trenitalia ferma i collegamenti di alcune città per due giorni di scioperi: ecco le città e le modalità da seguire per limitare i disagi.

Come già proclamato da altri per gennaio, anche Trenitalia annuncia scioperi nel primo mese dell’anno ed i disagi preoccupano varie categorie di passeggeri, alla ricerca di collegamenti sostitutivi.

C’è da dire però che sono solo alcune le linee ferroviarie in Italia ad essere maggiormente interessate dalle agitazioni sindacali della società e, dunque, dalla conseguente sospensione del regolare servizio di trasporti. Sono infatti Firenze, Trento e la città di Bolzano i centri che subiranno le principali ripercussioni per gli scioperi previsti dalla società ferroviaria nell’arco delle prossime due settimane.

In particolare, il 17 gennaio si fermeranno i dipendenti di Trenitalia addetti nella divisione passeggeri Long Haul degli impianti Iesu della stazione di Firenze Santa Maria Novella. L’agitazione in questo caso riguarda i sindacati Uiltrasporti, Filt-Cgil, Fit-Cisl, e Ugl-Trasporti e paralizzerà la circolazione dei treni dalle 9.00 alle 17.00 della giornata festiva.

Per i passeggeri di Trenitalia ci saranno altre difficoltà anche nella giornata del 24 gennaio, quando il personale mobile impiegato nel trasporto regionale delle province di Bolzano e Trento sospenderà i collegamenti ferroviari proprio nelle due rispettive zone. Anche in questo caso la durata dello sciopero – proclamato sin dalla prima metà di dicembre scorso – comprenderà la maggior parte della giornata, essendo stato fissato dalle 9.00 del mattino alle 17.00.

Seppur la fascia oraria delle due giornate sia ampia, resta per fortuna il fatto che le due giornate nere coinvolte negli scioperi di Trenitalia a gennaio sono due domeniche, giornate in cui i disagi sulla circolazione dei treni impattano meno su lavoratori e pendolari rispetto alle giornate feriali.

[foto:  Tg24.sky.it]