0 Shares 38 Views
00:00:00
11 Dec

Scuola: ecco come cambia l’esame di terza media

Emanuele Calderone
12 ottobre 2017
38 Views
Ecco come cambia l'esame di terza media

Il mondo cambia e con lui cambia la scuola. Dal ministero della pubblica istruzione hanno fatto sapere che quest’anno l’esame di terza media cambierà sostanzialmente, mescolando nuovamente le carte. In primis, partecipare alle prove Invalsi sarà obbligatorio per poter accedere all’esame, ciò nonostante i risultati di queste non avranno alcuna influenza sul voto finale. A ciò si aggiunga che le prove scritte saranno tre, italiano, matematica e lingua straniera, e non mancherà il colloquio orale finale.

Naturalmente il mondo scolastico non cambierà solamente per gli studenti ma anche per i professori: questi ultimi saranno chiamati a valutare gli studenti non solo tramite l’utilizzo di una votazione numerica, ma dovranno descrivere le capacità dello studente e il livello raggiunto anche con un giudizio sintetico. Non solo: la votazione della condotta anche sarà espressa tramite giudizio.

Dovrà essere infine redatto un documento atto a certificare le capacità degli alunni: saranno prese in considerazione le abilità raggiunte in matematica, scienze, lingua straniera, ma anche di riuscire ad imparare autonomamente alcune informazioni. Non mancherà una voce relativa all’aspetto più sociale della scuola.

Per poter essere ammessi all’esame di terza media, oltre alla partecipazione delle prove Invalsi, questi sono i requisiti richiesti: aver partecipato ad almeno 2/3 delle ore complessive svolte nel corso dell’anno scolastico e aver mantenuto un comportamento sempre consono all’ambiente.

Delle novità marginali riguarderanno, infine, il voto finale: come al solito saranno presi in considerazione il voto di ammissione all’esame e le valutazioni di ogni singola prova svolta, ma rispetto al più recente passato, agli studenti più meritevoli sarà possibile assegnare anche la lode.

[fonti articolo: tgcom24.mediaset.it, ilpost.it, studenti.it]

[foto: www.studenti.it]

Vi consigliamo anche