0 Shares 9 Views
00:00:00
17 Dec

AMD presenta la prima CPU basata su ARM, l’A1100 Opteron

LaRedazione - 30 gennaio 2014
LaRedazione
30 gennaio 2014
9 Views
amd_opteron_a1100_arm

AMD ha presentato A1100 Opteron, la prima CPU basata sulla architettura ARM a 64 bit. L’azienda aveva espresso pubblicamente la sua precisa intenzione di operare in tal senso circa un anno fa, decisione che aveva comportato l’abbandono della X96, che almeno in questa gamma aveva caratterizzato sinora la famiglia di processori Opteron.

Con l’arrivo di A1100 Opteron, prosegue e si rafforza quindi la strategia di AMD rivolta ad uno sviluppo anche in ambito server, con una piattaforma completa, realizzata per mezzo di un processo produttivo a 28 nanometri fornito da GlobalFoundries. Un processo produttivo, la cui maggiore novità è proprio rappresentata dalla CPU Opteron A1100, contrassegnata dal nome in codice Seattle.

L’annuncio da parte dell’azienda americana, che ha destato naturalmente grande curiosità, ha avuto come teatro una location del tutto particolare, l’Open Compute Project Summit in fase di svolgimento a San Jose. Si tratta infatti di un importante evento incentrato sulla futura evoluzione dei datacenter e, in particolare, dei componenti che vi saranno installati.
Per quanto concerne le specifiche tecniche, va rimarcata in modo particolare la presenza di quattro oppure otto core ARM facenti parte della famiglia Cortex A57, che quindi supportano il codice a 64 bit.

I nuovi processori AMD Opteron saranno distribuiti a partire dal primo trimestre dell’anno, uniti ad una piattaforma di sviluppo delegata a rendere facile e veloce la realizzazione del software. L’azienda statunitense sta peraltro dando vita ad una serie di collaborazioni con una lunga serie partner già ampiamente noti nel settore, con il preciso scopo di realizzare un ecosistema software a 64 bit rivolto ai design basati sulla architettura ARM. Un ecosistema nel quale dovrebbero rientrare simulatori, compilatori, sistemi operativi, hypervisor e applicativi software.

La mossa di AMD, dimostra ancora una volta come siano sempre di più le aziende le quali osservano con estremo interesse lo sviluppo dell’architettura ARM, anche per quanto concerne i datacenter.

Con A1100 Opteron, AMD mostra a tutti gli effetti la sua precisa intenzione di giungere a ritagliarsi una presenza significativa in un settore che potrebbe avere un sensibile sviluppo nel prossimo futuro, dando vita a quello che può essere considerato a tutti gli effetti il primo chip ARM a 64bit sviluppato in maniera specifica al fine di essere utilizzato in un ambito server.

Loading...

Vi consigliamo anche