0 Shares 15 Views
00:00:00
18 Dec

Android supera Apple nella vendita dei tablet

LaRedazione - 1 ottobre 2013
LaRedazione
1 ottobre 2013
15 Views

Il mercato tecnologico fa registrare ormai stravolgimenti sempre più clamorosi ed in tempi sempre più ristretti. Lo storico sorpasso di Android ai danni di Apple nel campo della vendita dei tablet va letto in questo scenario, che già nel 2012 aveva fatto registrare un chiaro segno dei tempi con il sorpasso di Samsung nel campo della telefonia mobile ai danni dei finlandesi di Nokia, che da dieci anni dominavano la classifica.

Stavolta è toccato all’azienda di Cupertino cedere il passo, un avvenimento particolarmente significativo poiché va considerato come sia stato iPad a far diventare di fatto il tablet un oggetto di uso comune e soprattutto di tendenza. La concorrenza ha saputo cavalcare l’onda occupando soprattutto quelle fasce di prezzo più basse che Apple ha sempre sostanzialmente ignorato, ma è chiaro che lo standard d’eccellenza nel ramo veniva rappresentato dalla tavoletta elettronica di Cupertino.

Col tempo però i principali competitors di Apple si sono organizzate, realizzando prodotti altrettanto validi a prezzi inferiori, o in altri casi arrivando a sfidare l’azienda californiana proprio sul campo della qualità, spesso con risultati lusinghieri. L’ampia diffusione dei tablet Android, soprattutto grazie al successo della linea ‘Galaxy’ di Samsung, era ormai sotto gli occhi di tutti, e alla fine si è arrivati allo storico sorpasso, con i tablet targati dal sistema operativo di Google che hanno raggiunto un numero di vendite superiori rispetto a quelli Apple.

Sorpasso che secondo gli indicatori di mercato è avvenuto nel secondo trimestre dell’anno in corso: è stato dunque eroso il vantaggio che Apple si era costruita riuscendo a realizzare iPad con un anno di anticipo rispetto alla concorrenza. Vantaggio che negli anni si era affermato con prepotenza, col tablet di Cupertino che era arrivato da solo ad occupare il cinquanta per cento delle quote di mercato dei tablet, ma la forza di Android è stata con il tempo quella di aver saputo sfruttare la propria filosofia Open Source, riuscendo così a raggiungere un gran numero di piattaforme e case produttrici, che hanno saputo utilizzare la versatilità del sistema operativo per dispositivi mobili prodotto da Google.

L’abbinamento con dispositivi più a buon mercato rispetto ad iPad ha fatto il resto, anche se va sottolineato come a Cupertino abbiano di che consolarsi, visto che l’indotto generato dai tablet ha raggiunto nel secondo trimestre del 2013 la cifra di dodici miliardi e settecento milioni di dollari, dei quali iPad rappresenta da solo quasi il cinquanta per cento, soprattutto grazie ad iPad Mini che resta comunque il dispositivo del settore più venduto in assoluto.

Loading...

Vi consigliamo anche