0 Shares 21 Views
00:00:00
17 Dec

App: se non dimagrisci ti insulta

LaRedazione - 19 novembre 2013
LaRedazione
19 novembre 2013
21 Views

Hai provato con tutte le diete e non riesci a dimagrire? Una nuova app giapponese ti insulta se non riesci a dimagrire. La tecnologia è ormai parte integrante della nostra vita, tablet e smartphone sono ormai alla portata di tutti e vengono utilizzati in continuazione per leggere, parlare, mandare messaggi e adesso anche per dimagrire!

Esistono già molte applicazioni che hanno come elemento di base il controllo del peso e che si propongono come supporto e stimolo a chi vuole iniziare una dieta. App che solamente con una foto del cibo che abbiamo sul piatto fanno un rapido calcolo del quantitativo delle calorie che stiamo per ingerire. Se tutto questo non bastasse adesso arriva anche l’applicazione che per spronarti a dimagrire ti insulta!

Inutile dire che il sistema è del tutto discutibile e più che essere d’aiuto potrebbe probabilmente creare ancora più problemi a a chi magari ha già una bassa stima di sé. Le app in questione sono due e si chiamano Hey Fattie! e Nashou. In sintesi fanno uso di insulti allo scopo di dare una spinta motivazionale a non mangiare e a bruciare il prima possibile le calorie ingerite. Sarà proprio questo il modo giusto di incentivare le persone a dimagrire? Se pensiamo a quanti e drammatici problemi sono legati all’alimentazione, probabilmente no. Più che ad un’app, bisognerebbe rivolgersi ad un medico specializzato, se proprio abbiamo bisogno di perdere peso. Applicazioni di questo tipo, più che aiutare a perdere peso, potrebbero contribuire ad intensificare gravi problemi psicologici legati all’alimentazione.

Nonostante le considerazioni che tutti possiamo fare sull’effettiva opportunità di diffondere tale tipo di app, la pubblicità in rete si spreca. Molto probabilmente affari, mercato e cura della persona, non vanno molto d’accordo.

L’idea della terapia motivazionale è interessante, spronare le persone è una via efficace, ma forse il tipo di stimolo e il metodo adottato da queste app, non è proprio il più adatto da proporre, soprattutto se si tratta di adolescenti e giovani in genere.

Vediamo meglio di cosa si tratta. L’applicazione Neshou, scaricabile per Android e per iOS, propone la via del dimagrimento al fine di conquistare un partner. L’applicazione, rilasciata questo mese, non è una vera e propria novità. Ne esiste già, ed è già stata sperimentata, una versione per utenti di sesso maschile. In questa versione, delle avvenenti signorine, in versione manga, spronano l’utilizzatore a dimagrire a suon di complimenti ed incoraggiamenti.
La nuova versione, pensata per le ragazze, si baserà sull’obiettivo della conquista dei bei ragazzi, anche qui in versione manga, gli iKemen. Qui però sta la differenza, la versione femminile, come stimolo al dimagrimento utilizza anche insulti che i belli dello schermo indirizzano alle utilizzatrici. Chissà perché questo diverso trattamento per i due sessi.

E se le hai provate tutte e non riesci a dimagrire: prova la nuova app che se non dimagrisci ti insulta. Una novità che arriva dal Giappone.

Loading...

Vi consigliamo anche