0 Shares 14 Views
00:00:00
15 Dec

BarEye: l’app americana con cui offri da bere a distanza

LaRedazione
26 luglio 2013
14 Views

E’ ormai sempre più evidente che la nostra giornata tipo sta rapidamente mutando i propri caratteri e soprattutto i suoi strumenti. Di certo dieci anni fa nessuno avrebbe pensato che un cellulare avrebbe potuto stravolgere a tal punto le nostre abitudini, private e lavorative, eppure oggi il dominio degli smartphone, con le loro migliaia di app, continua a espandersi senza sosta.

L’ultima novità presente negli Store è BarEye, una delle tante applicazioni dedicate alla vita notturna, il cui scopo è quello di poter offrire qualcosa da bere, a un amico o a uno sconosciuto per far colpo, semplicemente dal proprio display. Al momento non è ancora diffusa in Italia, ma il successo ottenuto in America fa facilmente presagire che anche il bel paese preso potrebbe conoscere questo nuovo modo di vivere la vita da bar. Il primo test è stato eseguito a Tallahassee, per poi essere spostato in cinque città ben più grandi, ovvero Miami, New York, Atlanta, Los Angeles e Austin.

L’applicazione ha già superato quota diecimila downloads eseguiti e fatto registrare la vendita di più di seimila drink dallo scorso autunno, quando ci fu il lancio inaugurale. A fare da cavia a Tallahassee sono stati diciassette bar, ma ora a Andrew Bennet e Jonathan Vilma non basta più, e sono decisi più che mai a tentare la strada di un mercato ben più vasto.

Dopo aver scaricato l’applicazione è possibile comprare uno o più drink ai propri amici attraverso un semplice click su Facebook, a patto che la consumazione sia eseguita in uno dei bar che sfruttano tale servizio. Inoltre, pur essendo a casa, si potrà comprare da bere a chiunque nel bar, ma se si tratta di sconosciuti, magari attraenti, tanto meglio essere lì nei pressi per attaccar bottone. Questo è di certo uno degli aspetti principali dell’app, e lo dimostra il fatto che, insieme al drink regalato è possibile inviare un messaggio, che si tratti di un saluto o un augurio per un amico o un inizio di conversazione con una splendida ragazza che non abbiamo il coraggio d’avvicinare alla vecchia maniera.

Di certo ordinare drink sul web, pagarli con carta di credito e inviarli a chiunque si voglia non è propriamente il metodo classico in voga da secoli nei bar, ma Bennet crede fortemente in un possibile franchise da diffondere nel mondo, puntando a far evolvere sia i bar che i proprietari, tutti dotati di uno smartphone e pronti a lottare per restare al passo coi tempi.

Loading...

Vi consigliamo anche