0 Shares 7 Views
00:00:00
12 Dec

BariDigitale: nuova app del comune pugliese per pagare bus e parcheggi

LaRedazione
31 luglio 2013
7 Views

Ormai gli smartphone hanno monopolizzato le nostre giornate, gestendo la nostra vita privata e integrando attivamente quella lavorativa. La questione può essere vista da un punto di vista positivo o negativo, ma è ormai ovvio che questa realtà non potrà far altro che evolversi ulteriormente piuttosto che regredire verso il passato, e dunque conviene operare in tal senso piuttosto che opporvisi con tutte le proprie forze. In questa direzione sta agendo il Comune di Bari, che ha pensato di diffondere un’applicazione per il pagamento dei tagliandi del parcheggio e dei trasporti pubblici.

L’app si chiama Bari digitale, ed è stata sviluppata dalla Exprivia a titolo gratuito, così come gratuita sarà la diffusione sugli Store dei sistemi operativi iOS e Android. In questo modo si renderà molto più semplice sia il pagamento dovuto dal cittadino, che non dovrà cimentarsi nella ricerca di un parchimetro, fare la fila in biglietteria o, qualora questa risulti chiusa, cercare una qualsiasi altra rivendita di tagliandi per mezzi della Amtab.

L’intento inoltre è quello di ottenere dei sensibili risparmi, stando a quando dichiarato da Mara Giampaolo, assessore all’innovazione del Comune di Bari. Un chiaro esempio in tal senso è quello del risparmio della carta, sprecata in gran quantità per la stampa di entrambe le tipologie di tagliando. L’assessore inoltre vede in tale progetto quello che a tutti gli effetti è un passo concreto volto al futuro della città, che l’attuale amministrazione vorrebbe sempre più smart, e dunque in linea con i tempi. Se il Comune ha compiuto la sua mossa però, ora occorre attendere la risposta, che si spera sia ampiamente positiva, dei cittadini, e in particolar modo delle fasce più giovani, che di certo hanno maggior confidenza con gli odierni mezzi tecnologici.

In questo modo si sta tentando di rendere molto più agevole la fruizione dei mezzi messi a disposizione dal Comune, ha affermato Antonio Decaro, consigliere per i Trasporti. Dal punto di vista della sosta della propria auto invece il risparmio sarà doppio. Non soltanto l’amministrazione risparmierà sulla stampa dei tagliandi cartacei, ma gli stessi cittadini potranno trarne un beneficio economico, dal momento che non dovranno più sprecare neanche un solo minuto, potendo aggiornare in tempo reale la durata della sosta e fermare il pagamento al minuto esatto in cui s’intende abbandonare il parcheggio.

A dirsi entusiasta dell’iniziativa è anche il presidente Binetti dell’AMTAB, che prevede un incremento dell’utilizzo dei mezzi pubblici, dal momento che i cittadini dovranno soltanto salire a bordo e avviare l’app, senza nessun’altra preoccupazione.

Vi consigliamo anche