0 Shares 15 Views
00:00:00
12 Dec

Dryft: l’app-tastiera per tablet di un creatore di Swype

LaRedazione
11 settembre 2013
15 Views

Dryft: l’app-tastiera per tablet realizzata da uno dei creatori di Swype. Per chi non lo sapesse, Swype è il sistema di tastiere per tavolette elettroniche che permette di ‘strusciare’ il dito attraverso le lettere, alzandolo solo alla fine di ogni parola. Un metodo pensato per migliorare la velocità di scrittura sui tablet, e che ha riscosso un ottimo successo, anche grazie al funzionale sistema di correzione automatica che permette di sistemare al volo quegli errori che capitano quando la velocità si trasforma in vera e propria fretta, e fa incappare in errori nel bel mezzo di una parola scritta ‘al volo’.

Da Swype si passa dunque alle nuove funzionalità di Dryft, un’applicazione che permette di utilizzare una tastiera per tablet che riesce ad adattarsi a quella che è la posizione delle nostre dita. In parole più semplici, la tastiera di Dryft non è semplicemente statica, ma può essere spostata a seconda delle nostre esigenze, e della comodità che troviamo posizionando i vari tasti in diverse posizioni.

La tastiera del tablet utilizzando Dryft quindi può essere di fatto personalizzabile, riuscendo così a trovare il proprio assetto preferito e a scrivere il più velocemente possibile sulla propria tavoletta elettronica. Dryft calcola quella che è la velocità di scrittura sulla tastiera sul display del tablet, sfruttando anche il sistema operativo Android che permette di effettuare il calcolo, considerando anche i periodi nei quali si tengono le dita a riposo.

Ottimizzando la posizione della tastiera in base a quelle che sono le proprie preferenze, grazie a Dryft si possono scrivere ottanta parole al minuto, col beneficio a livello lavorativo che un’applicazione come questa può comportare, soprattutto per coloro che utilizzano il tablet per scopi professionali, e sono spesso pressati da esigenze di tempo piuttosto stringenti. Dunque, Dryft sembra proporsi come una delle app dell’anno, considerando ormai la diffusione che i tablet hanno raggiunto, ma non di questo anno in corso, nello specifico.

Per poter mettere le mani sulla versione definitiva della tastiera mobile per tablet, infatti, occorrerà aspettare almeno l’inizio del 2014, con gli sviluppatori che si stanno impegnando per adattare l’applicazione non solo ad Android, ma anche agli altri principali sistemi operativi in circolazione. Vedremo se da qui al rilascio ufficiale di Dryft si aggiungeranno altri particolari ed anticipazioni: di sicuro un’idea come questa viene incontro a chi ormai fa del tablet un uso continuato e prolungato, con le tavolette elettroniche che stanno ormai sempre più sostituendo nell’immaginario collettivo, il ruolo che una volta era ricoperto dai personal computer, e più recentemente dai pc portatili, in particolare i netbook che dai tablet hanno finito con l’essere completamente sorpassati.

Vi consigliamo anche