0 Shares 21 Views
00:00:00
11 Dec

Il matrimonio è sempre più hi tech: la “Wedding app” di Cartorange

Gianfranco Mingione
21 novembre 2013
21 Views

Il matrimonio oggi? Sempre più social, tecnologico e interattivo! Così cambia il matrimonio, la più tradizionale delle cerimonie che, negli ultimi 10 anni, ha assorbito gran parte delle innovazioni hi tech rivelandosi uno specchio fedele dei cambiamenti sociali in atto. Tanto che l’evoluzione dei viaggi di nozze è stato oggetto di una tesi di laurea in Sociologia, discussa quest’anno da Stefania Pasquarelli, laureata all’Università di Milano Bicocca: “Dagli anni ’60 a oggi è profondamente cambiato quello che la luna di miele rappresenta, ma anche il modo di organizzarla” scrive Pasquarelli, che per la tesi ha condotto un’indagine intervistando 90 persone in diverse fasce d’età.

Dal suo studio emerge che più del 50 per cento ha investito più di uno stipendio nella luna di miele, trend in forte crescita dal 2000 in poi: “Negli anni ’60 le coppie concepivano la luna di miele come una breve, ma intensa fuga d’amore dai propri familiari, – scrive sempre la studentessa -. Per gli sposi nati fino al 1949 si viaggiava nella maggioranza dei casi in Italia, o nella propria regione di residenza (10 per cento) o in altre (53,3 per cento), per pochi giorni o una settimana, ricorrendo al fai da te. Per i nati dagli anni ’70 si sono scelte mete estere, sia europee (20 per cento) che internazionali (66,6 per cento)”.

L’ultima novità per gli sposi 2.0 è la “Wedding App”, un’applicazione che gli invitati possono scaricare sui propri smartphone per avere tutte le informazioni sull’evento e seguire in diretta sia i preparativi che la luna di miele. A proporla è CartOrange, una delle realtà più innovative del turismo in Italia, in collaborazione con Deveyes Group e il suo servizio Letsplaza.

CartOrange, azienda di Consulenti per Viaggiare®, attiva in Italia da oltre dieci anni con più di 400 professionisti e svariate filiali sul territorio nazionale, a detta del suo AD, Giampaolo Romano, è stata tra i primi a realizzare numerosi servizi innovativi:Siamo stati i primi a portare in Italia la figura dei Consulenti per Viaggiare®, operatori specializzati che realizzano viaggi su misura in base alle esigenze del cliente. Dieci anni fa eravamo stati tra i primi a proporre la lista nozze online, in modo da permettere agli invitati di fare il proprio regalo contribuendo alla luna di miele direttamente via web. Quindi, quattro anni fa, abbiamo introdotto il sito web: le coppie che si rivolgevano a noi per organizzare la luna di miele potevano creare e personalizzare un intero sito web per il proprio evento”.

Dal sito web alla Wedding App il passo è breve: “Oggi, – prosegue Romano – la naturale evoluzione è la Wedding App, il servizio che trasforma gli smartphone in una guida alle nozze riservata agli invitati, con tanto di agenda del matrimonio, lista nozze, foto, video, mappa della location e successivi aggiornamenti sulla luna di miele. A ogni invitato viene data la possibilità di scaricarla, sostituendo di fatto le tradizionali partecipazioni: le interazioni aumentano e le informazioni si comunicano in modo più semplice e veloce”.

Una novità che rispecchia un cambiamento in atto: il mercato mobile in Italia cresce al ritmo del 30 per cento annuo, il 62 per cento degli italiani possiede uno smartphone e si stima che, nel 2014, gli accessi a internet da mobile supereranno quelli da PC (fonte Nielsen 2013).

Dagli articoli per la casa alla lista viaggio. Le liste viaggio al posto delle tradizionali liste nozze sono state una vera e propria svolta: agli invitati non si chiedono più in regalo articoli per la casa, anche perché gran parte delle coppie vive già insieme, ma un sostegno per realizzare il viaggio dei proprio sogni. Per la luna di miele, i futuri sposi hanno quindi a disposizione budget consistenti: aumenta la durata del viaggio, si prediligono mete più lontane e ci si rivolge a professionisti. Secondo i dati CartOrange, circa il 60-70 per cento delle coppie di futuri sposi sceglie il viaggio come lista nozze. Un’opzione gettonata soprattutto al Nord Italia.

(foto: www.viaggidinozze.it)

Vi consigliamo anche