0 Shares 5 Views
00:00:00
13 Dec

LeftoverSwap: l’app che ti aiuta a non sprecare il cibo

Michela Fiori
29 ottobre 2013
5 Views

Quante volte vi è capitato di aver cucinato troppo e non aver avuto voglia di mangiare avanzi per giorni interi? E quelle uova in procinto di scadere che proprio non riuscireste a mandar giù? Due programmatori americani, Bryan Summersett e Dan Newman hanno ideato l’app che fa al caso vostro.

Si chiama LeftoverSwap e promette di mettere in contatto chi ha cibo in eccesso e chi cerca qualcosa da mangiare. Se a primo impatto avete storto il naso siete sulla cattiva strada. Mettete da parte la vostra diffidenza e affidatevi al motto di LeftoverSwap: “Non dare agli altri il cibo che non vorresti mangiare te”. Considerata l’enorme quantità di cibo che viene sprecata ogni giorno l’idea di condividere il cibo in eccesso sembra avere tratti rivoluzionari. L’app inoltre potrebbe aprirci la strada a nuovi sapori (chissà cosa ha cucinato il nostro vicino di casa) e a nuove conoscenze.

Ma come funziona? Presto detto. L’App è divisa in due sezioni chi offre cibo e chi lo cerca. Chi vuole offrire deve fotografare il proprio cibo postarlo sull’applicazione e scrivere una breve descrizione del piatto. Chi cerca cibo invece può controllare la mappa del suo quartiere o città e controllare se c’è qualche offerta in zona. Se interessato a qualcosa può mettersi in contatto direttamente con chi ha postato il cibo e accordarsi per il ritiro. Oltre ad aiutarvi a disfarvi degli avanzi della cena l’applicazione può avere un risvolto positivo anche per tutte quelle associazioni che fanno da intermediarie tra catene di distribuzione, ristoranti e le mense dei poveri. Disponibile per iOS e a breve per Android, LeftoverSwap al momento è, purtroppo, solo in lingua inglese.

 

Vi consigliamo anche