0 Shares 23 Views
00:00:00
18 Dec

Spotify: servizio gratuito anche su smartphone e tablet

LaRedazione - 12 dicembre 2013
LaRedazione
12 dicembre 2013
23 Views
spotify servizio gratuito anche su smartphone e tablet.

La decisione di estendere la messa online dei brani di Spotify su tutti i dispositivi, secondo Daniel Ek, è avvenuta sulla base dei dati statistici disponibili. Un’analisi di questi ultimi, infatti, ha permesso di osservare come sempre più utenti ascoltino musica online dal proprio dispositivo portatile anche collegato al Wi-fi di casa, ‘snobbando’ per così dire i PC o il laptop.

Su tutti gli smartphone e i tablet, quindi, dotati dei sistemi operativi iOS ed Android, si potrà d’ora in avanti cercare liberamente (o quasi) e del tutto gratuitamente specifiche canzoni e ascoltarle, creare playlist personali o accedere direttamente a tutta la discografia di uno specifico autore.

Il servizio è offerto gratuitamente, con la sola eccezione degli inserimenti di banner pubblicitari tra una canzone e l’altra. E’ stato dunque eliminato il limite delle 10 ore di ascolto mensili, che penalizzava fortemente l’utilizzo dei nuovi dispositivi multimediali. Per gli smartphone è stato introdotta anche un’altra funzione interessante: si tratta dello Shuffle, che permetterà agli utenti di ascoltare musica da una cartella del programma in ordine casuale.

Nel caso in cui poi non si voglia ascoltare una determinata canzone proposta, è possibile avanzare nella lista saltandola (fino ad un massimo di sei canzoni, dopo il quale si è costretti a lasciare che l’applicazione scelga quale brano riprodurre). Quest’ultima idea ricalca un po’ quello che ha tentato di fare Apple con iTunes Radio, il servizio di streaming on-line di radio personalizzabili.

In ogni caso permane per gli utenti della piattaforma la possibilità di acquistare il pacchetto Premium, che per 10 euro mensili consentirà di rimuovere del tutto i banner pubblicitari tra un brano e l’altro e di ascoltare le canzoni anche off line dopo averle scaricate, senza cioè dover essere collegati costantemente ad una linea dati Internet.

Quest’opzione è stata fino ad ora scelta da circa un quarto degli utenti del servizio: 6 milioni, su un totale di circa 24, sparsi per 55 nazioni diverse. E’ stato infatti allargato il bacino di utenza del servizio, grazie allo sbarco della piattaforma in venti nuovi paesi. Ek conclude l’evento dichiarando come certo l’accordo ottenuto con i Led Zeppelin per l’upload della discografia completa del gruppo. Mentre questa novità sarà disponibile soltanto dopo domenica 15 dicembre, tutto quello presentato da Daniel Ek è già stato integrato nell’applicazione con un aggiornamento apposito.

Resta da capire se con la messa online dei brani per tutti i dispositivi, Spotify riuscirà a trarne giovamento.

Loading...

Vi consigliamo anche