0 Shares 12 Views
00:00:00
14 Dec

Vine e le sue novità su Android 4.0: così trema la Apple!

4 giugno 2013
12 Views

Vine approda su Android 4.0. Su Twitter l’avviso del rilascio anche sulla piattaforma di Google: l’app sarà disponibile così come per iOS, e garantirà anche la funzione “zoom“, componente assente nella versione per i dispositivi Apple.

Ormai è ufficiale: il Financial Time, con i suoi analisti, conferma che Google, grazie a 48 miliardi di app scaricate dal Play Store, è destinata a sorpassare, visto lo scarto mensile di 500 milioni di download in più, la Apple, che ne ha all’attivo circa 50 miliardi. Sull’onda di questo successo, si è deciso di rendere disponibile, per tutti i possessori di Android, anche la famosa applicazione Vine, in free download. Arrivato l’annuncio ufficiale su Twitter, già più di un milione di utenti ‘androidiani’ si è attivato per scaricare il programma, definito come l”Instagram dei video‘. Le novità per Android, rispetto alla versione rilasciata per Apple, saranno le seguenti: una funzione di zoom, la possibilità di visualizzare i video più popolari ed anche scoprire quali amici usano tale applicativo. Essa sarà, però, disponibile solo per i possessori di Android 4.0.

Ma cos’è Vine? Per chi ancora non capisse di cosa stiamo parlando, diciamo che Vine viene accostato ad Instagram proprio per la possibilità di postare in una sorta di “social network” i propri video. La lunghezza, di questi ultimi, viene limitata a 6 secondi e la riproduzione è in loop, ossia in maniera ciclica. Si lascia così la possibilità di dare sfogo alla propria fantasia, cosa che, fino ad ora, era relegata alla sola fotografia. Ma questo non è tutto ciò che può garantire Vine. Infatti sembra che questo social network possa essere usato per trovare addirittura lavoro. E’ il caso di Dawn Siff, assunta per aver colpito i propri datori di lavoro grazie al suo video di presentazione.

Con Vine, perciò, viene fornita alla comunità virtuale la possibilità di esplorare nuovi orizzonti, testare nuove alternative e, perché no, promuoversi anche nel campo del lavoro. Una nuova realtà si erge ora davanti a tutti i possessori di smartphone e tablet. Esistono più dei limiti?

[foto: marketingpilgrim.com]

Francesco Calderone

Loading...

Vi consigliamo anche