0 Shares 13 Views
00:00:00
14 Dec

Cellulari: come proteggerli dalle insidie marine?

Gianfranco Mingione
8 agosto 2013
13 Views

Sì, è vero, i granellini di sabbia sono un bel problema perché s’infilano dappertutto, figurarsi se non vanno a finire anche negli ultra moderni smartphone, tablet e compagnia bella. Per non parlare del sole e del mare. Come fare? In una sintetica infografica LG Italia presenta le “5 TIPS”, ovvero i cinque suggerimenti per proteggere il proprio smartphone!

Ogni estate i nostri smartphone sono preda di… sabbia, acqua e raggi di sole! Ad alcuni potranno sembrare banali suggerimenti ma è proprio su queste cose che si rischia di commettere errori gravi. Se si è amanti dei tuffi meglio “controllare le vostre tasche prima di eseguire il vostro miglior tuffo a bomba!”. In caso il telefono cada in acqua o si bagniasciugatelo il più possibile prima di accenderlo”. E il sole?Al vostro telefono non piace abbronzarsi… se lo dimenticate sul telo, spostatelo in un luogo fresco ma non freddo!”. I granellini di sabbia possono essere allontanati con “un case ermetico”. Se arriva l’ora del gelato, con il quale alcuni sono specializzati nel realizzare collage di macchie d’alto livello, LG ricorda che lo “smartphone non è anche una cialda da gelato!”.

Infine un pizzico di bon ton, che non guasta mai… In spiaggia se ne vedono e sentono di tutti i colori: dagli urlatori, quelli che pensano che alzando sempre più il tono della voce dall’altra parte l’interlocutore capisca meglio, ai giocatori di racchettoni o altro gioco di palla, che spesso fanno girare non poco i nervi a chi sceglie la spiaggia e il mare per rilassarsi. Ecco quindi le ultime semplici regole del Galateo in spiaggia:Parlate al telefono usando sempre un tono moderato e impostate la suoneria del telefono a volume basso”. Chissà quanti lo faranno, speriamo quasi tutti, pena il meritato e agognato riposo estivo!

Loading...

Vi consigliamo anche