0 Shares 12 Views
00:00:00
15 Dec

Fujitsu, il primo tablet con la tecnologia tattile

LaRedazione
25 febbraio 2014
12 Views
Fujitsu, il primo tablet con la tecnologia tattile

A Barcellona in questi giorni è tempo di futuro e Fujitsu è uno dei brand che ha presentato l’idea migliore: il primo tablet con la sensazione tattile.

Si tratta di un’innovazione straordinaria che è capace di sfruttare le vibrazioni ultrasoniche per dare la percezione tattile a chi sta utilizzando il tablet.
E’ un device tecnologicamente avanzato che può contare su uno schermo molto ampio, da ben dieci pollici che sfrutta una tecnologia brevettata da Fujitsu anche se, ancora, in una face iniziale. Lo ha spiegato la portavoce della casa giapponese, che ha espresso tutta la sua soddisfazione per l successo che la presentazione di questo tablet ha riscosso tra il pubblico che, ad oggi, è fortemente condizionato da due delle case più importanti, la Apple e la Samsung, e ancora non ha avuto la possibilità di trovare delle alternative valide in altri produttori.

Con questo prodotto Fujitsu si propone come terzo polo nel mercato dei tablet, cercando di vincere una concorrenza agguerrita e in continua evoluzione e la presentazione di una funzionalità ultimata, ma ancora in fase si sviluppo per essere migliorata, da l’idea di quanto il mercato sia in fermento e in movimento.
Secondo l’idea degli sviluppatori, con questo monitor si potranno avere tutte le principali percezioni che il tatto umano è in grado di sentire quando tocca materiali di diversa consistenza: ruvido e liscio, viscido o scivoloso, semplicemente passando il dito sul vetro dello schermo come se fosse un normale tablet.

Il feedback aptico non è certamente una scoperta Fujitsu ed è un progetto a cui stanno lavorando tutti i grandi produttori sfruttando diverse tecniche, tra cui quella delle bolle d’aria, mentre i tecnici della Fujitsu pare si stiano orientando verso una tecnologia diversa che vada a modificare l’interazione tra l’attrito del dito dell’utilizzatore e il vetro dello schermo.

Alla presentazione, come spiegato dai vertici della casa di produzione, non farà quindi seguito un’immediata immissione in commercio, per la quale potrebbe volerci almeno un anno prima del prodotto finito e concluso.
I campi di applicazione di questo tablet Fujitsu sono tantissimi, si pensi alla creazione di un catalogo tessile che dia la possibilità all’acquirente di toccare con mano il tessuto che sta per acquistare, senza che il venditore sia costretto a girare con il campionario fisico della merce ma portandosi appresso solo un tablet da inserire nella ventiquattr’ore.

Oppure si pensi ad un suo utilizzo in campo medico, per sviluppare le capacità sensoriali o per la diagnosi di particolari disfunzioni tattili.
Senza dubbio, Fujitsu ha osato presentando un prodotto non ancora del tutto ultimato, ma ha sicuramente colto di sorpresa la concorrenza che a questo punto dovrà accelerare i tempo di sviluppo per la medesima tecnologia.

Quello di Fujitsu è, senza dubbio, il primo tablet con la tecnologia tattile, ma non sarà sicuramente l’unico in grado di migliorare questa nuova funzionalità.

Loading...

Vi consigliamo anche