0 Shares 12 Views
00:00:00
14 Dec

Germania, nuova tecnica permette di guardare tv in 3d senza occhiali

LaRedazione
23 agosto 2013
12 Views

Allo stato attuale, la tecnologia dei moderni televisori dotati di visione in 3D o altrimenti detti autostereoscopici, soffrono di alcune limitazioni. Hanno cioè bisogno di una telecamera integrata che sia capace di seguire contemporaneamente ed ininterrottamente, tutte e due le pupille dell’occhio umano, con lo scopo di calcolare l’esatta posizione dell’occhio che dovrà percepire una determinata immagine, ottenendo così l’effetto tridimensionale.
Quindi se il telespettatore si muoverà troppo velocemente oppure cambierà semplicemente posizione sul divano o all’interno della stanza, l’immagine apparirà sfocata, deformata e instabile.

L’utente dovrà, per forza di cose, rimanere ancorato ad una distanza giusta per far si che non si alteri l’immagine con conseguente perdita di profondità e di risoluzione.
Senza contare poi, soprattutto per chi non è abituato ad indossare gli occhiali, il fastidio stesso dato dalla visione con gli occhialini.

Ecco quindi che i ricercatori tedeschi dell’Istituto Fraunhofer situato in Germania, hanno cercato di affrontare proprio la risoluzione di questa debolezza della tecnologia 3D, tentando di sviluppare una nuova tecnica che si evolvesse nella direzione di elaborare le immagini in modo totalmente nuovo.
Come si apprende dal Cordis, notiziario accreditato europeo, il software da loro sviluppato è in grado di spostare letteralmente la distorsione dell’immagine 3D definita, anche quando lo spettatore si muove e cambia posizione. Tuttavia non si è ancora riusciti a risolvere il problema della deformazione stessa.
Detto in modo molto semplice, il software ha la funzione di ricalcolare ogni singolo sub-pixel degli schermi, attraverso un complesso algoritmo matematico che entra in funzione ogni qual volta, che l’utente si sposta sul divano.
Ciò assicura che l’immagine si formi ad una distanza giusta ed ottimale, in maniera tale che tutta la famiglia che si trovi davanti ad uno schermo 3D con questa tecnologia, possa muoversi liberamente e soprattutto senza indossare gli occhiali, e senza produrre quelle fastidiose distorsioni delle immagini.

Questa nuova tecnologia, potrebbe portare a una visione potenzialamente superiore rispetto a quella delle televisioni 3D di generazione attuale, ad un prezzo comunque molto concorrenziale.

Vi consigliamo anche