0 Shares 9 Views
00:00:00
11 Dec

Google, la nuova versione di Android si chiamerà Kit Kat

LaRedazione
4 settembre 2013
9 Views

Si chiamerà Kit Kat la nuova versione di Android. Google, infatti, ha deciso che il suo sistema operativo per tablet e smartphone dovrà portare il nome della barretta di cioccolato conosciuta in tutto il mondo, ispirandosi come già in passato al mondo dei dolciumi e dei dessert. L’accordo con Nestlè (l’azienda che produce le barrette) presuppone, per altro, che sulle confezioni dei Kit Kat sarà riprodotto il simbolo di Android, un robot verde, impegnato a spezzare la barretta. Il rilascio della versione 4.4 di Android è previsto per il mese di ottobre, anche se al momento non sono ancora stati resi noti i dettagli finanziari ed economici relativi all’accordo. Si sa per certo, comunque, che già alcuni mesi fa Google si era rivolta alla compagnia Hershey, titolare dei diritti negli Stati Uniti per il marchio Kit Kat, facendo richiesta per essere autorizzata a utilizzare la denominazione. A svelare il retroscena è stata una rappresentante di Hershey, Jennifer Podhajisky, mentre il direttore di Android Marketing, Marc Vanlerberhe, ha spiegato che la scelta del nome è dovuta al fatto che le barrette rappresentano lo snack preferito dai suoi colleghi.

Si ripete, dunque, la moda di affibbiare alle nuove versioni del sistema operativo di Google nomi ispirati a prelibatezze: dai Cupcake ai Donut (i primi sono tortini al pan di Spagna, i secondi sono ciambelle) passando per gli Eclair, deliziosi pasticcini alla crema, e i Froyo, gustoso yogurt gelato, senza dimenticare il Gingerbread (vale a dire il pan di zenzero) e l’Honeycomb (pensato per la versione 3.0). Android 4.0, invece, è stato ribattezzato con il nome di Ice Cream Sandwich (in Italia si può tradurre come biscotto gelato), mentre prima di Kit Kat Android era stato associato alle Jelly Bean, cioè le caramelle a forma di fagiolo dalla consistenza gelatinosa. L’accordo con Nestlè, azienda dolciaria svizzera, darà vita a una campagna pubblicitaria congiunta tra Nestlè e Google.
Né l’una né l’altra azienda, secondo le prime indiscrezioni, sborserà denaro all’altra. La nuova versione di Android, in un primo momento, si sarebbe dovuta chiamare Key Lime Pie (vale a dire torta alla limetta); in seguito è nata l’idea di chiedere e sfruttare una partnership promozionale ed economica con Nestlè, che potrebbe avere ripercussioni positive per entrambi i colossi. Tramite Kit Kat, Google si pone l’obiettivo di superare il miliardo di attivazioni per il suo sistema operativo. Il traguardo dei novecento milioni è stato raggiunto lo scorso mese di maggio.

Vi consigliamo anche