Adobe lancia Air per lavorare online e non

Adobe ha presentato ufficialmente la prima versione Beta di Air (Adobe Integrated Runtime), la piattaforma che permette di creare e utilizzare applicazioni in grado di funzionare anche quando non si è online e senza usare il browser.

"Air permetterà di usare applicazioni che oggi girano sul web, direttamente dal proprio desktop", ha dichiarato Andrew Shorten, promotore del progetto il quale ha aggiunto: "si tratta di aggiungere funzionalità a queste applicazioni indipendentemente che si lavori online oppure offline".

Lo scopo di Adobe Air è proprio di eliminare la distanza tra offline e online permettendo all’utente di gestire tutta una serie di applicazioni personali senza per questo essere connesso ad Internet: scaricando Air, in sostanza, l’utente ha accesso alle risorse del proprio computer e alle applicazioni che di solito giurano online senza per questo dover essere connessi alla Rete.

Al nuovo progetto di Adobe hanno già aderito Salesforce, FedEx, eBay, Nasdaq, America OnLine (AOL) e il New York Times, per citarne solo alcuni.

Lo scopo delle grandi aziende dunque è dunque fare in modo che le applicazioni presenti sui pc riescano in qualche modo a dialogare con le applicazioni online ed è proprio su questo che si gioca molto del futuro tecnologico.