Amazon presenta i suoi nuovi dispositivi: ecco Kindle Voyage e il Kindle base

Complice di aver rivoluzionato il mercato degli ebook reader, Amazon nella sua conferenza di settembre ha presentato i suoi nuovi dispositivi di lettura. Ancora in dubbio se acquistarne uno? Leggete cosa abbiamo da dirvi

Il colosso americano di Seattle capitanato da Jeff Bezos è da qualche anno leader nella vendita, nello sviluppo e nella diffusione di ciò che riguarda il mondo dell’editoria digitale. E’ stata proprio Amazon, infatti, la prima azienda a lanciare una massiccia campagna di marketing atta a “sensibilizzare” gli utenti finali sulla reale utilità degli ebook e dei dispositivi ereader.

Pratici, veloci, con uno schermo pronto a ricreare in tutto e per tutto una pagina bianca su cui sono stampate lettere in nero, i dispositivi Amazon, chiamati più semplicemente Kindle, si sono imposti prepotentemente sul mercato (aiutati, certo, dai prezzi a ribasso dell’editoria digitale) diventando un must per tutti quelli che amano leggere, e sono riusciti a far fare a molti il grande salto dalla carta stampata a quella digitale.

Al momento, i dispositivi Kindle (ma come molti dispositivi simili, dai Kobo ai Nook) offrono un’esperienza di lettura quasi del tutto simile a quella cartacea e dunque, obiettivo dell’azienda di Seattle, è quello di imporsi su questo mercato digitale rinnovando annualmente il proprio parco mezzi, inserendo di volta in volta importanti novità. Un po’ come Apple, Amazon si sta configurando come l’azienda leader nel settore. Ma andiamo meglio a vedere i dispositivi presentati.

Amazon, nello specifico, ha presentato due nuovi modelli: un nuovo Kindle base con touchscreen (cliccate QUI) ed il nuovissimo Kindle Voyage. Così facendo, l’azienda di Seattle ha diversificato i suoi prodotti su tre fasce di prodotto ben specifiche: il modello base a 59 euro, il Paperwhite a 99 euro e il top gamma, il cosiddetto Voyage, che al momento dovrebbe avere un prezzo che oscilla tra i 159 e i 189 euro.

KINDLE BASE CON TOUCHSCREEN 

 kindel base

Creato con lo scopo di mandare in pensione il vecchio Kindle 4, il nuovo Kindle apporta nuove importanti funzioni sul fronte del dispositivo base.

kindle base 1

Le novità più importanti sono la scomparsa dei tasti fisici e il display che diventa full touch screen.

Inoltre, è stato cambiato il processore, da un 1GHz questa volta, che permette di cambiare pagina e di utilizzare l’interfaccia in un modo ancora più istantaneo.Possiede uno spazio di archiviazione raddoppiato rispetto al modello precdente (4GB invece di 2GB) che permette di avere sullo stesso dispositivo diverse migliaia di libri differenti.

Il prezzo, interessantissimo, è fissato a 59 euro, mentre le prime spedizioni cominceranno a partire (per chi lo ha già prenotato) dal 2 ottobre.

 

 

 

KINDLE VOYAGE

Presentato come il cavallo di razza di casa Amazon, Kindle Voyage non ha ancora un prezzo e una data di uscita fissata. O meglio, non ce l’ha, ma  solo in Italia. Sul portale tedesco di Amazon (cliccate QUI), il dispositivo si trova già ad un prezzo di 189 euro con le spedizioni che partiranno il 4 novembre.kindle voyage

Ma parliamo delle specifiche tecniche: Kindle Voyage alza l’asticella cercando di introdurre un nuovo standard per i dispositivi ereader. Per la prima volta, su un ereader è montato un display i-link ad alta risoluzione: i pixel passano, infatti, da 220ppi dei vecchi modelli a 300ppi, aumentando di circa un terzo la risoluzione e dribblando tutte le lamentele che sono arrivate ad Amazon nello scorso anno. Con una risoluzione del genere, infatti, si dovrebbe garantire un livello da retina display che permetterebbe una perfetta leggibilità dei caratteri.

Il display, inoltre, monta un sensore intelligente che aiuterà la luminosità dello schermo ad adeguarsi alla luce ambientale, un po’ come quello che succede in ogni smartphone moderno in pratica.

Sempre parlando dello schermo, ne è stata migliorata tantissimo l’estetica. Il display non è più incavato ma a filo con lo schermo e, nonostante sia un full touch screen, sono stati implementati dei tasti fisici laterali che servono a cambiare pagina. Tasti che, per chi legge molto sugli ereader, sono utilissimi ma che erano spariti una volta che il Kindle aveva cominciato a montare il touch screen. Per chi avesse ancora dubbi su quale modello scegliere, vi lascio il video hands-on qui sotto di The Verge.kindle

Se avete ancora qualche dubbio a riguardo se passare o meno all’editoria digitale piuttosto che a quella a stampa, questi nuovi prodotti Amazon potrebbero fare al caso vostro. Rimanete su queste pagine per ulteriori aggiornamenti!

[Fonte video: The Verge]